The news is by your side.

Monte Sant’Angelo inaugura il Music Center: un atto di responsabilità nei confronti dei giovani

21

Le associazioni del Patto chiedono ora che sia realizzato l’intero progetto del Centro di Aggregazione Associativa.

 

L’amministrazione Ciliberti ha finalmente deciso, con l’impegno del vicesindaco Donato di Bari cui va il nostro plauso, di aprire, dopo anni dalla sua realizzazione, la sala musica del Centro di Aggregazione Associativa. Il Music Center è solo uno dei servizi già allestiti quattro anni fa nei locali dell’ex caserma dei Carabinieri utilizzando, tra l’altro, i fondi del Piano Sociale di Zona.
Ma l’amministrazione comunale aveva deciso che la sofferenza sociale dei giovani, spesso supportati solo dalle associazioni della città, non era una priorità per la nostra comunità, mentre lo era dare più spazio agli uffici comunali.
Alcune associazioni si ribellarono a questa decisione e raccolsero più di mille firme per richiedere un referendum consultivo sull’argomento, che il consiglio comunale non ha mai concesso.
Ora Legambiente, Arci e Obiettivo Gargano, le associazioni del Patto associativo per Monte Sant’Angelo, rilanciano e chiedono l’immediata apertura dell’intero Centro di Aggregazione Associativa.
In due appuntamenti del Focolare d’Autunno sull’emergenza giovanile ed educativa di Monte abbiamo raccolto dalla voce dei giovani stessi la sofferenza per la mancanza di luoghi di aggregazione ed opportunità educative, in mancanza dei quali crescono la passività, la depressione e la devianza. Da questo incontro è nato il progetto Monte città dei Giovani ed una sinergia nuova tra il mondo delle associazioni e le istanze giovanili.
Queste ed altre sinergie possono essere incoraggiate solo con la nascita di spazi e strutture adeguate a favorire l’incontro tra gruppetti di ragazzi attualmente dispersi nel mondo dei micro clubs (circolini), ma anche con l’incontro tra diverse generazioni di giovani, che potrà avvenire solo con l’apertura dell’intero Centro di aggregazione associativa, di cui il Music Center ci auguriamo rappresenti solo l’antipasto. Per gli uffici comunali si possono e si devono trovare altre soluzioni. Facciamo largo alle giovani energie di Monte Sant’Angelo!
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright