The news is by your side.

Allievi Juniores/ Nuova Gioventù Vieste – Juventus S. Michele Foggia 1–2

15

L’anno nuovo si apre per la Nuova Gioventù, esattamente come si era concluso il 2009, ossia con una sconfitta. Una sconfitta pesante, difficile da digerire quella rimediata dai ragazzi di Palatella, nel pomeriggio di ieri al ‘Riccardo Spina’. I locali si piegano alla Juventus S. Michele, avversario di tutto rispetto in grado di agganciare la seconda posizione in classifica.  E’ una domenica pomeriggio amara quella che si accanisce sull’impianto di gioco, nonostante i primi minuti di gioco potessero far presagire ad una Nuova Gioventù gradevole, spinta dalla spiccata voglia di far risultato dopo le opache prestazioni nelle ultime uscite. Ma andiamo per gradi. Come da pronostico mister Palatella deve
rinunciare a Sicuro, appiedato dal giudice sportivo, e a Troiano e Scirocco ancora infortunati. Fortunatamente recupera Scala, affiancato a Mastromatteo
e a De Vita, a loro il compito di scardinare le retrovie foggiane. A guidare la
difesa ci sono Impagnatiello e Medina, settore nevralgico affidato a Vetrano e Palumbo. Pronti via ed è la Nuova Gioventù a rendersi pericolosa, nel mirino ci sono i tre punti che infiammerebbero i cuori dei ragazzi. Detto fatto ed ecco che i padroni di casa riescono subito a spaventare l’estremo difensore ospite Brunetti con De  Vita che, lascia partire il tiro, di poco fuori. Ma la Nuova Gioventù ha voglia di pungere, Mastromatteo si fa trovare pronto ed ecco che il numero nove locale si gira e dai venti metri tenta la conclusione di poco alta sulla traversa. E’ una squadra gradevole, insomma, quella che si presenta al ‘Riccardo Spina’, l’undici di Palatella da un bigliettino da visita  niente male a questo S. Michele, apparso leggermente impaurito da questa partenza a tutta birra dei locali. Al 35′, la squadra di casa, passa in vantaggio, su calcio di rigore, concesso dal direttore di gara per un evidente fallo di mano in piena area, sul dischetto si presenta De Vita che spiazza il bravo portiere avversario e la prima frazione di gioco si conclude con la Nuova  Gioventù in vantaggio. La ripresa inizia con la squadra ospite alla ricerca del pareggio, mettendo in atto un pressing a tutto campo, ma è  comunque la squadra di casa a tenere in mano il pallino del gioco e al 9′ costruisce l’occasione per il raddoppio con Mastromatteo,ma sulla sua strada trova un super Brunetti che devia in angolo un tiro destinato all’incrocio dei pali. Due minuti più tardi, gli ospiti pareggiano con Galano, che tutto solo si presenta davanti a Grima e lo supera con un diagonale. Al 26′ la squadra ospite passa in vantaggio, Galano s’incunea nella retroguardia locale, entra in area e serve Favulli, che da due passi non ha difficoltà a depositare la palla in rete. Ad un avvio di gara tanto frizzante non corrisponde un proseguo altrettanto brioso, i locali rallentano, perdono di freschezza nel pacchetto avanzato, la manovra si arena al centro del campo. E’ un uno-due che stordisce i nostri ragazzi, incappati nella classica giornata in cui non basta offrire un buon calcio per portare a casa i tre punti. E se prima la doccia è stata fredda, adesso la Nuova Gioventù strizza gli occhi incredula. Scala, Rinaldi e Mastromatteo creano qualche spunto interessante per perforare l’attenta retrovia ospite e al 37′ le speranze dei ragazzi viestani s,infrangono sul palo alla sinistra di Brunetti.  Al triplice fischio finale, da sottolineare il fair-play tra i ragazzi e i dirigenti delle  due società, e complimenti anche al direttore di gara per una gestione di gara quasi perfetta.
Un Teodoro Palatella amareggiato analizza la gara: «Sapevamo di incontrare una buona squadra, galvanizzata oltre tutto dalla vittoria contro la capolista Cusmano. Siamo partiti con il piede giusto, avevamo in mano la gara, soprattutto nel primo tempo e siamo riusciti ad andare in vantaggio con merito, purtroppo non siamo stati abbastanza bravi a chiudere la gara con il secondo gol, pur avendone avuta la possibilità, e nell’ultimo scorcio di gara siamo stati puniti oltremisura da nostri errori, che ha premiato la volontà della Juventus S.Michele. Sono naturalmente soddisfatto del comportamento dei miei ragazzi non  certo del risultato bugiardo maturato.

Nuova Gioventù:

Grima, Ruggieri(dal75’Basso), Delli Santi, Palumbo, Medina, Impagnatiello, Scala, Vetrano(dal 60′ Lorpiore M.),Mastromatteo, De Vita, Vescera(dal 20’Rinaldi) a disp.Di Vieste, Losito, Lopriore D.,Trotta all. Teodoro Palatella
Reti: al 35′ De Vita(r), al 51′ Galano e al 66′

Le Pagelle

Grima 6,5 Incolpevole sui gol incassati. Due interventi importanti sul risultato di zero a zero e poi ordinaria amministrazione. Reattivo
Ruggieri 6 Si vede poco nell’appoggio della manovra in avanti, ma dietro fa bene. Disciplinato
Palumbo 6,5 Una prova di grande sostanza, perde pochi palloni e offre continui rifornimenti al reparto avanzato. Onnipresente
Delli Santi 6 Non sempre molto sicuro nelle chiusure. Prestazione senza infamia e senza lode. Poco propositivo
Medina 6+ Appare meno sicuro rispetto al solito. Spesso in affanno quando l’avversario offende. Deconcentrato
Impagnatiello 6,5  Il più deciso ed il più lucido della squadra, ha personalità  e determinazione. Si propone anche in avanti. Cuore di Capitano
Vescera s.v. Non era in perfette condizioni fisiche.
Scala 6+ Ha grandi qualità e corre molto. Essere precisi in ogni fase non è semplice. E’ ovunque e appoggia gli attaccanti. Preziosissimo.
Vetrano 6  Combatte come un leone ferito recuperando diversi palloni, ma i suoi appoggi sono spesso imprecisi.
Mastromatteo 6+ buono l’impegno, sfiora la rete, in diverse circostanze, ad inizio ripresa, solo un intervento miracoloso di Brunetti gli impedisce di festeggiare il gol. Attapirato
De Vita 6  Ha il merito di mettere a segno il gol del momentaneo vantaggio,
ma per il resto non riesce ad incidere come è solito fare. Spuntato
Rinaldi 6+ aiuta i compagni in fase di contenimento e costruzione, in due occasioni va vicinissimo alla realizzazione, con conclusioni dalla distanza. Generoso
Basso s.v.
Lopriore M. s.v.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright