The news is by your side.

Bando di gara del Parco per la gestione del Museo di Borgo Celano

17

Bando di gara per la concessione in gestione mediante procedura aperta delle strutture della struttura del Parco denominata “Museo Paleontologico dei Dinosauri” situata nel comune di San Marco in Lamis IL DIRETTORE

In esecuzione della Determina Dirigenziale n. 764 del 30.12.2009 dell’Ente Parco Nazionale del Gargano
RENDE NOTO

che è indetta procedura di gara per la concessione in gestione dell’immobile denominato “Museo Paleontologico dei Dinosauri” situato nel comune di San Marco in Lamis, in provincia di Foggia.

Sezione n. 1: Amministrazione aggiudicatrice.
1) Denominazione: Ente Parco Nazionale del Gargano.
2) Indirizzo: Via S: Antonio Abate n. 121 – 71037 Monte Sant’Angelo (FG); tel. 0884/568911 – fax 0884/561348 – www.parcogargano.it – e-mail: direttore@parcogargano.it.
3) Responsabile del procedimento: dott. Luca Soldano, Responsabile del 1° Settore dell’Ente Parco Nazionale del Gargano.
4) Punti di contatto: Area Amministrativa – dott. Luca Soldano (tel. 0884/568927; fax 0884/561348; e-mail: amministrativo@parcogargano.it).
5) Indirizzi per chiedere la documentazione: tutta la documentazione contenente le disposizioni che regolano la partecipazione alla presente procedura di gara:
– può essere consultata e scaricata dal sito www.parcogargano.it – sezione Bandi e conscorsi – Archivio Bandi e concorsi;
– può essere richiesta via e-mail all’indirizzo di cui al precedente punto 4);
– può essere consultata e ritirata presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente Parco dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e il martedì e giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,00.
6) Indirizzo al quale inviare le offerte: indirizzo di cui al precedente punto 2).

Sezione n. 2: Oggetto della concessione.
1) Descrizione: procedura aperta per la concessione in gestione della struttura denominata Museo Paleontologico dei Dinosauri”ubicata nel Comune di San Marco in Lamis, Provincia di Foggia.

La concessione in gestione riguarda la gestione del museo Paleontologico dei Dinosauri ed, in particolare il servizio di accesso al pubblico per la divulgazione del particolar patrimonio storico-scientifico tipico del sito, nonché la gestione dei servizi di promozione e valorizzazione turistica delle attività del Parco, la gestione dello shop del Parco, secondo le modalità descritte nel disciplinare e nella convenzione. La concessione in uso dei beni è vincolata all’esercizio della gestione di tutte le strutture oggetto del presente bando e secondo le finalità riportate nel disciplinare e nella convenzione.
2) Tipo di contratto: Concessione di servizi ex art. 30 del D.Lgs. 163/2006 e succ. mod. ed integrazioni.
3) Divisione in lotti: No.
4) Durata della concessione: la durata della concessione è fissata in anni 5 (cinque) a decorrere dalla data di sottoscrizione del contratto e potrà essere rinnovata per ulteriori 5 anni previo accordo scritto tra le parti ai patti ed alle condizioni stabilite dall’Ente Parco.
5) Canone della concessione: il canone di concessione per la gestione delle strutture di cui al precedente punto 1) è fissato in euro 5.000,00 (cinquemila)/anno al netto di eventuali imposte e tasse soggetto a rialzo oltre ad una percentuale del fatturato annuale quale risultante dal bilancio consuntivo e/o dalla denuncia dei redditi. Per le modalità di formulazione delle offerte si demanda al disciplinare di gara.

Sezione n. 3: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico.
1) Cauzioni e garanzie richieste:
– Cauzione provvisoria e definitiva: l’importo della cauzione provvisoria è determinato in euro 300,00 pari al 2% dell’importo del canone quinquennale di concessione posto a base di gara; la cauzione definitiva è costituita da una garanzia fideiussoria pari al 10% dell’importo del contratto, con esclusione dell’Iva eventualmente dovuta. Per le modalità di presentazione della cauzione provvisoria e definitiva si rinvia al disciplinare di gara.
– Polizze assicurative: è richiesta una assicurazione per tutta la durata del contratto a copertura della responsabilità civile verso terzi con massimale di euro 2.000.000,00 ed un’assicurazione all-risks a tutela degli immobili, degli arredi e di quant’altro di proprietà dell’Ente Parco con massimale di euro 1.000.000,00 così come meglio specificato nel disciplinare di gara.
2) Soggetti ammessi alla gara: si rinvia al punto n. 6 del disciplinare di gara.
3) Requisiti di ordine generale e di carattere economico e tecnico: si rinvia al punto n. 6 del disciplinare di gara.

Sezione n. 4. Procedure.
1) Tipo di procedura: procedura aperta ai sensi degli articoli 54 e 55 del d.lgs. 163/2006.
2) Criteri di aggiudicazione: aggiudicazione all’offerta economicamente più vantaggiosa secondo i criteri indicati nel disciplinare di gara. Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida purché congrua e conveniente, fermo quanto previsto dall’art. 81, comma 3, del d.lgs. 163/2006. In presenza di due o più offerte che presentino lo stesso punteggio si procederà all’aggiudicazione a norma dell’art. 77, comma 2, del R.D. 827/1924.

Sezione n. 5. Informazioni di carattere amministrativo.
1) Termine di scadenza per la presentazione delle offerte: 29/01/2010 ore 12,00 pena esclusione. I plichi contenenti la documentazione richiesta dovranno essere presentati secondo le forme e le modalità di cui al punto n. 9 del disciplinare di gara.
2) Sopralluogo: I soggetti interessati alla procedura di gara dovranno, prima della presentazione dell’offerta, prendere visione dei luoghi e delle strutture concordando con l’Ente Parco, così come indicato al punto n. 18 del disciplinare, i tempi e le modalità di accesso. Alla domanda di partecipazione alla gara dovrà essere allegato il certificato di sopralluogo rilasciato da un incaricato dell’Ente.
3) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato alla propria offerta: 120 giorni dal termine ultimo per la presentazione delle offerte.
4) Apertura delle buste: il giorno 02/02/2010 ore 10,00 presso la sede degli uffici dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, in Monte Sant’Angelo, provincia di Foggia, in Via S. Antonio Abate n. 121.
5) Persone ammesse ad assistere alle procedure di gara: i legali rappresentanti dei concorrenti o soggetti muniti di specifica delega conferita dai suddetti rappresentanti.

Sezione n. 6. Ulteriori informazioni.
1) L’Ente Parco si riserva, mediante adeguata motivazione, di annullare e/o revocare il presente bando, di non aggiudicare e/o non stipulare il contratto senza incorrere in richieste di danni, indennità o compensi.
2) L’Ente Parco si riserva la facoltà di applicare l’art. 140 del D.Lgs. 163/2006.
3) Per tutto quanto non previsto dal presente bando e per tutta la documentazione da presentare per partecipare alla gara si rinvia al disciplinare di gara.

Il Direttore f.f.
Dott.ssa Carmela Strizzi

Ulteriori informazioni>>> http://www.parcogargano.it/


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright