The news is by your side.

Il Touring Club Italiano assegna quattro nuove Bandiere Arancioni in Puglia

20

Alberobello (Ba), Cisternino (Br), Orsara di Puglia (FG) e Pietramontecorvino (FG) sono i 4 comuni pugliesi – su 38 candidati – premiati oggi dal Touring Club Italiano con la Bandiera arancione in una cerimonia alla presenza di Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia; Magda Terrevoli, assessore al Turismo; Franco Iseppi, vice presidente TCI. Le quattro nuove Bandiere arancioni si aggiungono alle due già certificate: Alberona e Sant’Agata di Puglia. Il riconoscimento Bandiera arancione certifica i piccoli Comuni dell’entroterra (con popolazione inferiore ai 15mila abitanti) in base a rigorosi parametri turistici e ambientali e viene assegnato alle località che, oltre al patrimonio storico, culturale e ambientale, propongono un’offerta turistica di qualità.
I certificatori Touring analizzano le località in forma anonima e autonoma attraverso la verifica di oltre 250 parametri suddivisi in 5 macroaree (accoglienza, ricettività e servizi complementari, fattori di attrazione turistica, qualità ambientale, struttura e qualità della località).
Il Touring Club Italiano fornisce ai Comuni e alle Regioni non solo un’analisi tecnica accurata ed una seria certificazione, ma anche un servizio di consulenza per migliorare la capacità di accoglienza turistica delle singole località. I Comuni che in fase di analisi finale non presentano risultati soddisfacenti rispetto ai parametri analizzati ricevono dal Touring un ‘Piano di miglioramento’ per perfezionare il sistema di offerta turistica locale.
Per la Puglia le Bandiere arancioni, sempre più numerose, sono un risultato tangibile e fattivo a testimonianza della qualità e dell’eccellenza dell’offerta turistica della regione non solo nelle aree costiere ma anche nell’entroterra.
“Il progetto avviato con il Touring Club italiano ha una concreta finalità: attribuire un marchio di qualità ai Comuni non costieri che intendano promuovere un turismo responsabile ed evoluto che sia in grado di valorizzare il territorio e le sue identità peculiari, ma soprattutto che rispetti le innumerevoli eccellenze della Puglia. Inoltre, con questo marchio intendiamo garantire – al viaggiatore – un elevato livello di accoglienza ed ospitalità e dare alla sua esperienza di viaggio un valore unico e indimenticabile. Per l’operatore turistico rappresenta un elemento di distinzione simbolo di  un servizio di qualità”, ha dichiarato l’Assessore Regionale al Turismo, Magda Terrevoli. 
In tutta Italia le Bandiere arancioni sono 169, distribuite in 19 regioni.

I numeri di Bandiere arancioni
COMUNI CANDIDATI    1.890
COMUNI SELEZIONATI E VISITATI  741 (39,4% dei candidati)
BANDIERE ARANCIONI    169 (8,9% dei candidati)
BANDIERE ARANCIONI RITIRATE  2
PIANI DI MIGLIORAMENTO   572
REGIONI CON BANDIERE ARANCIONI  19
 
I crediti
 Premio SKAL Ecotourism Award nella categoria “Cities and villages” (2008).ü
 Bandiere arancioni è patrocinato dall’Enit.ü
 Miglior piano di promozione territoriale (Turismo Oggi – 2002).ü
 Accreditata dal WTO come good practice nel turismo sostenibile (unico progetto italiano tra 50 scelti in 31 paesi – 2001).ü
Informazioni alla stampa: Ufficio Comunicazione TCI – Tania Rao Torres
tel. 02.8526.214 – 338.44.78.597 ufficio.comunicazione@touringclub.it


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright