The news is by your side.

RODI / SI PUO’ DARE DI PIU

20

Da Michele Panella – ex dipendente di Tributi Italia, società di riscossione già Gestor cancellata dall’albo delle società che esercitano questa attività dopo che sono emerse a suo carico numerose irregolarità e un impressionante buco finan¬ziario – riceviamo il ritaglio di un articolo che gli ha dedicato il Quotidiano di Foggia insieme ad altri apparsi nel mese di dicembre.

 
Questo il testo.

«Panella lavorava per la Filiale della Tributi Italia che gestiva alcuni servizi per conto dell’Amministrazione comunale dì Rodi Garganico. Mentre altre città si sono fatte in qualche modo carico dei dìpendenti della ex Gestor, questo non è avvenuto a Rodi, per cui Panella è rimasto senza lavoro e a tutto oggi sono rima-sti inascoltati gli appelli rivolti al sindaco di Rodi perché lo aiuti a trovare una soluzione. Panella, cui il Quotidiano ha dedicato qualche settimana fa un ampio servizio, ha scritto sul blog del Quotidiano di Foggia: “L’Amministrazione comunale di Foggia tutela i 14 dipendenti della società Tributi Italia spa. Il sindaco e il vice sindaco hanno cuore. II Comune di Foggia bandisce infatti una gara di appalto fra giorni, tutelando i 14 dipendenti della Tributi Italia spa”. La gara che il Comune della città capoluogo sta per indire, pare abbia infatti tra le sue clausole che la società che si aggiudicherà il servizio dovrà riassorbire i 14 lavoratori rimasti senza lavoro. Ma questo accade a Foggia, e non nella cittadina garganica dove lavorava Michele Panella, che aggiunge: “Il sindaco e il vicesindaco del Comune di Rodi Garganico mi hanno buttato per strada a 48 anni e con famiglia e con 20 anni di servizio”. Un dramma di cui si stanno occupando diversi organi di informazione, ma che fino ad oggi non trova ancora alcuna prospettiva risolutiva.»      


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright