The news is by your side.

Calcio Promozione/ Atletico Vieste – Libertas Palese 2–0

12

Un Vieste ridotto all’osso con le gravose assenze di Melchionda e Ducange ha iniziato nel migliore dei modi il nuovo anno conquistando tre punti preziosi che lo fanno restare ancora in gioco. La squadra è sembrata in palla ed in buone condizioni fisiche, 90’ di gioco ben gestiti con una manovra a tratti piacevole, di fronte un avversario che ha deluso le attese e che ha subito quasi incessante la supremazia dei locali.La squadra viestana non ha corso pericoli in difesa, Sollitto è stato sempre tempestivo nei suoi interventi, Stellato invece ha giocato con poca sicurezza, facile intuire che proprio in questo reparto bisogna migliorare moltissimo. Angelo Colella onnipresente ha giocato una quantità industriale di palloni finendo con l’oscurare Zoila non sempre partecipe al gioco, Maurizio Gentile invece si è dimostrato il filo conduttore di questo Vieste vivo e vegeto.
I gemelli Paolo e Rocco Augelli sono incontenibili, sono loro che stanno mascherando un po’ tutto, giocate straordinarie dove la tecnica raffinata dei due ha dato tono e qualità al gioco offensivo viestano. Gara che non ha mai avuto uno scenario diverso col Vieste più determinato a condurre il gioco ed il Libertas Palese un po’ troppo remissivo, dopo i primi tentativi dei garganici che hanno sfiorato il gol con Rocco Augelli in un paio di occasione, al 36’ del pt si è fatto vivo il Libetas con un gran tiro di Sucameli che ha impegnato Bua in una non facile edeviazione in angolo.
Subito dopo il vantaggio dei padroni di casa, Paolo Augelli partiva come un razzo dalla sua area, superato il centrocampo lanciava di precisione il fratello Rocco, la gazzella viestana scattava ed appena dentro l’area veniva atterrato platealmente da panebianco che veniva ammonito.
Calcio di rigore che veniva battuto con maestria da Maurizio Gentile, gol di precisione che faceva esplodere di gioia gli spalti del “Riccardo Spina”. Gara che veniva definitivamente archiviata nella ripresa, al 6’ Gentile dal fondo metteva un invitante pallone al centro dove accorreva Gemma che insaccava al volo in rete chiudendo così una gara mai messa in discessione. Le paure viestane della vigilia svanivano così nel nulla, Vieste che superava la prova ed incassava tre punti preziosi che fanno morale, squadra ammirevole sotto l’aspetto dell’impegno ma con poche alternative di gioco, organico ridotto all’osso con la pattuglia dei juniores a far da cornice.
Canosa ancora alla portata ma bisogna vincere in trasferta, sicuramente l’impegno non mancherà ma le assenze di Melchionda e Ducange sono troppo evidenti per non preoccuparsi.

ATLETICO VIESTE: Bua, Augelli Paolo, Caiafa (dal 39’ st Pellegrino), Sollitto, Stellato, Gemma, Augelli Rocco (dal 44’ st Riontino), Silvestri, Gentile (dal 47’ st Stoppiello), Colella. A disposizione: Barbone, Mastropasqua, Iannuzzo, Olivieri. Allenatore: Franco Cinque
LIBERTAS PALESE: Panebianco, Piccolo, Di Mola, Milella, Vogliacco, De Giosa, Rinaldi (dal 16’ st Di Gennaro), Gallo (dal 9’ st D’ Elia), Pica, Sucameli, Abubakari (dal 15’ st Vitariello). All: Loconsole
ARBITRO: Aurora Nicolò di Molfetta
RETI: nel pt al 37’ Gentile (rigore), nel st al 6’ Gemma

                                                 Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright