The news is by your side.

Vieste – ANNI CENTO MESI OTTO

26

 

Il titolo è alquanto schematico, ma è l’età di Maria Michela (Ninuccia) Delli Muti. Alle ore 19,00 del 28 dicembre 2009 l’Associazione Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra ed il Sovrano Ordine dei Pellegrini di S. Michele Arcangelo del Gargano si sono recati a casa della signora Delli Muti per consegnarle in occasione dei cento anni una pergamena ed una statuetta di S. Michele.

La pergamena è stata donata dal Presidente dell’Associazione Giuseppe Pagano, in quanto il marito della centenaria Nicola Santoro, nel corso della seconda guerra mondiale, in una azione bellica sul fronte della Macedonia Greca venne dichiarato disperso.
E’ opportuno ricordare, inoltre, che oltre ad essere vedova, la signora Delli Muti è orfana di guerra, poiché il padre perì nel primo conflitto mondiale.
La statuetta di San Michele, invece, donata dal Sovrano Ordine dei Pellegrini, è stata consegnata quale riconoscimento per le giovanili partecipazioni della signora ai pellegrinaggi micaelici. L’incontro con la nostra centenaria è stato interessante ed entusiasmante: la festeggiata, oltre ad essere un’ottima cuoca, ha una mente lucidissima ed una memoria formidabile nel ricordare alcuni avvenimenti del passato. La commozione era forte. Incoraggiata dal nipote, il nostro Ispettore Onorario per i Beni Culturali Giuseppe Ruggieri e dal parrocco di Santa Croce don Giuseppe Clemente a non lasciarsi prendere dal pianto, Ninuccia ha continuato a ringraziare i convenuti, mentre l’avvocato Alessandro Petrone la abbracciava augurandole ancora una lunga vita. Tutto ciò avveniva mentre la telecamera riprendeva la cerimonia.
Raffaele Pennelli


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright