The news is by your side.

Regionali: Sanza (Udc), se vince Vendola valuteremo altre scelte

20

”Sulla scorta di dati oggettivi ci pare scontata la vittoria di Boccia. In caso contrario ci troveremmo di fronte ad una situazione eccezionale che, in quanto tale, non potrebbe non essere ricondotta ad una riflessione da parte degli organismi regionali e nazionali di partito”. Lo ha detto all’Ansa il coordinatore regionale pugliese dell’Udc, Angelo Sanza, riferendosi alle primarie che, come e’ stato sancito nell’assemblea regionale del Pd, si terranno in Puglia tra Nichi Vendola e Francesco Boccia per designare il candidato del centro sinistra alle prossime regionali.
la posizione dell’Udc espressa da Sanza costituisce una novita’ rispetto al rifiuto netto che il suo partito ha finora opposto a una candidatura Vendola.
”Il mio auspicio – ha tuttavia precisato Sanza a margine di un convegno a Brindisi – e’ che dalle primarie del Pd esca il nome di Boccia”.
”Anche se non intendiamo intervenire nel dibattito interno – ha aggiunto – apprezziamo Boccia perche’ garantisce la continuita’ nel cambiamento del centro sinistra.
Lo stile, la compostezza e le espressioni che Boccia ha utilizzato ci confortano nella scelta che abbiamo fatto che e’ quella della individuazione di un uomo politico che rappresenta sintesi delle opzioni riformiste che l’Udc in Puglia da tempo ha avviato attraverso un percorso”.
”E lo dico da Brindisi dove tutto questo si e’ realizzato”, ha poi detto, riferendosi all’intesa tra Pd e Udc che ha portato alle scorse amministrative all’elezione di massimo ferrarese alla presidenza della Provincia di Brindisi.
Sanza ha poi insistito sul fatto che l’Udc non intende interferire nelle vicende interne al Pd.
” E’ solo un riconoscimento doveroso – ha spiegato – essendo perfettamente consapevole della necessita’ di rispettare le dinamiche interne del Pd impegnato in un momento importante della propria vita politica”.
L’esponente dell’Udc ha tuttavia escluso un impegno diretto del suo partito nelle primarie in favore di Boccia: ”le primarie per noi – ha affermato – sono come i gazebo di Berlusconi.
Siamo contrari in linea di principio perche’ rappresentano un metodo populista rispetto al quale ci siamo sempre opposti.
Si tratta, comunque, di una selezione di classe dirigente che alcuni partiti hanno adottato e che comunque coinvolge l’opinione pubblica”.
”Il mio pensiero e’ chiaro, ma voglio puntulizzarlo ancora una volta: per noi le primarie le vince Boccia, tanto piu’ oggi con un Pd cosi’ unito.
Un diverso risultato, che in ogni modo riteniamo molto improbabile, ci costringera’ ad altre scelte politiche”.
Lo ha detto in serata Angelo Sanza, coordinatore pugliese dell’Udc, precisando il significato delle dichiarazioni rilasciate nel pomeriggio a proposito delle primarie in Puglia tra Nichi Vendola e Francesco Boccia, per la scelta del candidato del centrosinistra alle prossime regionali.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright