The news is by your side.

Vieste – Teatro dialettale, la prima di “U BACCALà PUR PESC EJ”

18

 

Rappresentata alla Lega Navale di Vieste

Sabato 9 gennaio dalla sezione di Vieste della Lega Navale Italiana è stata proposta una serata di beneficenza a favore dei bambini bisognosi dell’Africa. Presso i locali della sede è stata rappresentata la prima di U BACCALà PUR PESC EJ, rappresentazione in 2 atti tratta dalle poesie dialettali del maestro Gaetano Delli Santi con musiche inedite e celebri eseguite dal prof. Pietro Loconte. Mattatore della serata è stato Alessandro Troiano, che oltre ad essere l’ideatore della rappresentazione ha anche presentato, recitato e cantato.

Si sono esibiti i Guitti del Pidocchietto di Vieste, sotto l’abile regia di Carla Cirillo, che hanno messo in scena la rappresentazione su testi di Rino Maggio con la collaborazione di Carla Cirillo e Luisa Dirodi.
Chi sono i Guitti? Giovani e bravissimi nel recitare in viestano: Lea Azzarone, Giovanni Fasani, Gianfranco Azzarone, Luigi Fasani, Pasquale Parisi, Maria Rosaria Ascoli, Angelica Ciuffreda, con i non più giovanissimi Rino Maggio e Anna Strizzi.
La scena si svolge in una sartoria artigianale dove si confezionano vestiti da donna e da uomo con precisione, e dove è anche ricorrente il vizio di “m’nà la lengua”.
Il maestro, uomo esperto che “men la pret e c’ammocc la men” non risparmia maldicenze, ma nonostante la sua esperienza viene raggirato dalla figlia e dal primo lavorante, che si amano ma non lo sanno ancora.
Come va a finire?
Basta presenziare alle prossime rappresentazioni o leggere il libretto a cura della LNI sezione di Vieste, con layout and paging di Nino Patrone e dedicato al nuovo direttivo per un proficuo lavoro per il prossimo triennio, composto da Francesco Aliota (presidente), Andrea Medina (vicepresidente), Michele De Leo (tesoriere), Berardino Frascolla (delegato alla cultura), Silvio Sicuro (consigliere tecnico), Michele Impagnatiello (consigliere addetto agli ormeggi), Pantaleo Antonio Mastromatteo (segretario),.
Dalla rappresentazione si evince la viva e profonda attualità delle poesie del maestro Delli Santi, pur essendo trascorsi oltre cinquanta anni.
E’ utile infine ricordare che il plesso della Scuola Elementare di Via Dell’Antico Porto Aviane, nella zona 167, è stato intitolato a lui, grazie all’iniziativa della passata amministrazione, ma il cui iter burocratico ha avuto il suo epilogo grazie alla tenacia dell’attuale dirigente scolastico, prof. Paolo Soldano.
Per chi vuole gustare la lettura del testo della rappresentazione in vernacolo e riscoprire le espressioni dialettali basta rivolgersi al dottor Alessandro Troiano.
Nino Patrone


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright