The news is by your side.

Vico/ Verso il Pug con strumenti tecnologicamente più adeguati

22

Quando la tecnologia diventa la scorciatoia per avvicinare le Istituzioni al cittadino e viceversa. La prova, in questo senso, la si è toccata con mano nella sala consiliare del municipio di Vico del Gargano dove, alla presenza dell’assessore regionale all’assetto del territorio, urbanistica, edilizia residenziale pubblica, Angela Barbanente è stato presentato il SIT (Sistema informatico territoriale) di cui si è dotato il Comune, uno dei primi ma anche dei pochi ad aver messo a disposizione degli addetti ai lavori (tecnici, professionisti),

 come pure di ogni cittadino che volesse conoscere o approfondire alcuni aspetti del proprio territorio: è sufficiente col- legarsi al sito del Comune per visuàlizzare immagini e consultare l’intera documentazione su tutto ciò che è, appunto, riferibile all’urbanistica. il SIT è un moderno e rapido strumento di pianificazione territoriale che pone, dopo quarant’anni, il comune garganico all’avanguardia, consentendo di accedere a tuffi quei processi di studio, lavoro, informazione, controllo, aggiornamenti su una materia complessa quando si deve parlare di pianificazione territoriale. Il nuovo sistema è in grado di “dialogare e aggiornare” in tempo reale con i Piani su scala regionale e provinciale, mettendo, come ricordavamo, a disposizione di tecnici e studi di progettazione tutta la cartografia e le verifiche utili allo svolgimento del proprio lavoro. Tutto questo si traduce per i tecnici nella possibilità di continuare a rimanere nel proprio studio utilizzando il solo strumento informatico per conoscere e, volendo, scaricare informazioni e cartografie, con precisione assoluta. Tutto ciò con costi irrisori e in tempi brevissimi. Il sindaco di Vico del Gargano, Luigi Damiani, ha spiegato che “l’obiettivo prioritario per l’amministrazione è quello di avvicinarsi sempre più a regole chiare e condivise per tutti, abbandonando improvvisazioni, ritardi e discrezionalità in una materia vitale come è la pianificazione territoriale”. Nel suo intervento, l’assessore all’urbanistica, Massimo Fiorentino, ha sottolineato che la “dotazione del SIT è uno dei passi più importanti che consentirà di superare il vecchio programma di fabbricazione e procedere alla redazione del Pug (Piano urbanistico generale), attraverso passaggi condivisi e chiari.
L’assessore, Angela Barbanente, non solo ha pienamente condiviso, ma ha anche apprezzato lo sforzo fatto dagli amministratori i quali – ha sottolineato – sono passati dall’Anno zero” all’avanguardia della tecnica di pianificazione territoriale; inoltre, dalla paralisi alla redazione, in tempi rapidi, del PUG.

Francesco Mastropaolo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright