The news is by your side.

Azione Giovani Vieste/ Vendola vuole la lode ma il PD lo Boccia…

21

I nostri occhi sono stati accecati dallo scandalo “Sanitopoli” e dalle volgarità compiute nella Regione, alla cui parola corrisponde un sistema di potere rosso che ci ha abituato ad assunzioni “ad personam” con nomine avvenute senza le normali procedure di selezione e di evidenza pubblica, con l’ unico requisito preso in considerazione del DNA politico d’ importazione, e con contratti di diritto privato a tempo determinato con costi eccessivi per le casse della Regione Puglia. Viene spontaneo parafrasare una nota dichiarazione del Governatore Vendola, alla luce delle ultime novità dell’ inchiesta sulla cosiddetta “Sanitopoli Pugliese” condotta dalla Procura di Bari. Al di là dei riscontri che avranno gli inquirenti nell’ accertare se vi siano state o meno irregolarità di rilevanza giudiziaria, questo caso dimostra ancora una volta che sono venuti meno i buoni propositi di comportamenti trasparenti e non clientelari auspicati nel programma elettorale della sinistra pugliese nel 2005. Il PD crede che basterà lavarsi le mani come Ponzio Pilato per farci dimenticare la sua corresponsabilità politica dei 5 anni che hanno condannato la Puglia all’ immobilismo e all’ indecisionismo. Questa “ammuina” dalemiana non basterà a farci dimenticare quella vera e propria discriminazione istituzionalizzata perpetrata in questi anni dalla Giunta Vendola, di cui il PD è la componente più forte, nei confronti del Gargano e della Capitanata: a parte i disservizi sanitari, è stata criminalizzata e avvilita la nostra economia, prima nell’ edizione 2006 della BIT di Milano occasione in cui se ne avrebbe dovuto decantare le magnificenze paesaggistiche, le tipicità eno-gastronomiche e le attrazioni turistiche, invece che sparare sentenze qualunquistiche per poi non intervenire;  e di recente con il bando PSR relativo al ripristino dei muretti a secco, per il quale ( Punto 7) se un agricoltore della Provincia di Foggia ottiene lo stesso punteggio di un suo collega di un’ altra provincia pugliese, se è fortunato prenderà meno soldi, altrimenti corre il rischio di non vedere un centesimo. Domenica si svolgeranno le primarie, più che una consultazione della base sembra quasi una gara ad accusarsi e a rinnegarsi vicendevolmente, col perdente che farà da capro espriatorio. Hemingway direbbe che “non bisogna giudicare gli uomini dalle loro amicizie: Giuda frequentava persone irreprensbili”.

Il Presidente
Gaetano Zaffarano.    


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright