The news is by your side.

Calcio Allievi Regionale/ Salvemini Manfredonia – Nuova Gioventù 1-0

18

I ragazzi di Palatella non osano, si lasciano irretire dagli avversari e alla fine rimediano una sconfitta. La Salvemini ha giocato con intelligenza e ha sfruttato al meglio l’occasione da rete. La formazione viestana è apparsa incostante e poco lucida, la brutta copia di quella ammirata nelle ultime gare.

 A parte tutto, nella sfida contro la Salvemini, Impagnatiello e compagni hanno lasciato troppi spazi agli avversari e non sono stati concreti nelle occasioni da rete create. Nel primo tempo i ragazzi viestani non sono mai riusciti a prendere in mano le redini del gioco, gli avversari non faticavano a spezzare il gioco e tentare qualche contropiede. Tre i tentativi di andare a rete del primo tempo. Al 2’ Scala si libera dell’avversario e dalla destra manda la sfera sull’esterno della rete. Al 5′ Ruggieri dalla destra effettua un cross per la testa di Sicuro, il giovane attaccante cincischia e il pallone sfiora il palo. Al 25’ Impagnatiello calcia una punizione, Mastromatteo salta e colpisce di testa, fuori di un soffio. Sul fronte opposto la Salvemini sfiora il gol al 39’, Di Lauro supera i difensori e da pochi metri dalla porta calcia a colpo sicuro, grande parata in tuffo di Grima. Il Mandredonia sembra essersi sbloccato e continua ad attaccare. La ripresa si apre con un tiro da fuori area di Mastromatteo, che impegna il portire, che si salva in angolo. Un buon momento che svanisce subito, gli avversari pressano di più e chiudono tutti gli spazi. In contropiede e grazie alla poca attenzione dei difensori della Nuova Gioventù, la Salvemini passa in vantaggio. Al 65’ Di Lauro approfitta di una disattenzione dei difensori, entra in area e batte Grima con un tiro preciso. Doccia fredda per la Nuova Gioventù, che pur non giocando con la solita brillantezza sperava almeno di conquistare il pareggio. I locali si chiudono in difesa e spazzano via ogni tentativo di rimediare della squadra ospite. Ultima chance per la Nuova Gioventu al 79′, quando il direttore di gara assegna un rigore alla compagine viestana per un fallo di mano in area, sul dischetto si porta De Vita, l’estremo difensore avversario, lo ipnotizza, neutralizzandogli il tiro. A fine gara, resta l’amaro in bocca alla Nuova Gioventù per quello che poteva essere e che non è stato. L’allenatore Teodoro Palatella: “Non abbiamo giocato una grande partita, però mi sembra che il pareggio fosse il risultato più giusto. Il loro gol è nato da un episodio sfortunato, persa palla a centrocampo non siamo riusciti a fermare l’avversario e così è riuscito a segnare. Siamo mancati in fase realizzativa. Evidentemente i troppi complimenti dell’ultimo periodo ci hanno distratto un po’, bisogna rimanere concentrati. Dobbiamo vivere il nostro campionato domenica dopo domenica, senza fare troppe previsioni. Speriamo di rifarci sin da domenica prossima”.

Salvemini Manfredonia – Nuova Gioventù  1- 0

Nuova Gioventù:

Grima. Ruggieri(dal 70’Vescera), Delli Santi, Palumbo, Medina. Impagnatiello, Scala, Sicuro(dal 75′ Basso), De Vita, Rinaldi(dal 71’Scirocco), Mastromatteo a disp. Cotadamo, Lopriore M.,Losito,
Rete al 65′ Di Lauro

Le Pagelle

Grima 6 incolpevole sul gol, attento le poche volte in cui è chiamato in causa. Sicurezza

Ruggieri 6- nulla di straordinario, ma svolge il suo compito e si guadagna la sufficienza. Soldatino

Delli Santi 6- Gara con luci ed ombre per il terzino. Il Manfredonia si è reso pericoloso soprattutto sulla corsia di sua competenza. Distratto

Palumbo 6 Ha dovuto lavorare tanto in mezzo al campo soprattutto quando marcature, schemi e condizione erano al lumicino. Condottiero

Medina 5,5 dai "vecchi" al centro della difesa si sa, si vuole sempre il massimo.
Il  gol della Salvemini era decisamente evitabile da parte della retroguardia. C’è da dire anche che “Gian”viaggia ad alti ritmi da inizio stagione, normale un po’ di flessione. Spompato

Impagnatiello 6 anche il capitano tra i migliori. Una gara tutto cuore, volontà, determinazione, in un settore dove la Salvemini prova ad accelerare senza esito. Mestierante

Scala 6- Da lui ci si aspetta che prenda per mano la squadra dettando le geometrie del gioco. Non ci riesce molto, rischiando anche il cartellino giallo qualche volta di troppo. Sbiadito

Rinaldi 5,5 Cerca di dare supporto all’attacco viestano ma le sue sortite offensive sulla fascia di competenza sono davvero poche, anche per merito
dei difensori. Il suo tecnico lo toglie dalla mischia dopo un’ora. Opaco

Sicuro 5,5 Continua il periodo involuto dell’attaccante viestano.  Nella prima frazione prova a sfiancarsi in un lavoro di pressing però viene lasciato solo dai compagni. Di conseguenza spreca le energie migliori e paga dazio nel corso  della gara. Appannato

De Vita 5,5 Fatica a trovare varchi per impostare la manovra. Leggermente meglio quando si mette a giostrare dietro le due punte. Butta alle ortiche una ghiottissima occasione. Sciupone

Mastromatteo 5,5 Incide poco, nel primo tempo ha anche l’occasione giusta ma spreca malamente. Polveri bagnate


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright