The news is by your side.

Nel 2009 la Puglia delle imprese ha perso 1.700 aziende: «maglia nera» del Sud

43

L’analisi è di Unioncamere: un vero e proprio tonfo per le aziende che lavorano nell’artigianato.

 

Nel 2009 la Puglia delle imprese ha perso 1.700 aziende e “conquista” la maglia nera nelle regioni del Sud, con una flessione dello 0,44%. Tonfo per l’artigianato. Tutti gli altri territori, seppur in misura lieve, sono in crescita: Campania 4.175 unità (+ 0,76%), Basilicata 55 (+ 0,09%), Calabria 1.359 (+0,75), Sicilia 202 (+0,04%). Lo stock pugliese al 31 dicembre scorso è composto da 385mila aziende. L’analisi è di Unioncamere nazionale che ha elaborato il dati di Infocamere sulla natalità e la mortalità delle aziende. Nel dettaglio, le difficoltà maggiori sono state accusate dal settore artigiano con la perdita di ben 985 unità, pari a meno 1,23% rispetto al 2008. In tale comparto la media di Sud e Isole è di meno 0,13%. Focalizzando la situazione nelle province crolla Lecce che ha “bruciato” 1.159 imprese (- 1,58%), seguita da Brindisi con 162 (- 0,43%) e Bari con 458 (- 0,29%). Sostanziale tenuta per Taranto, 55 aziende in più (+ 0,11%) e Foggia 22 (+ 0,03).


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright