The news is by your side.

Regionali in Puglia/ Mantovano: magari alleanza con la Poli

32

Mentre si definiscono gli schieramenti e i candidati in appoggio per i tre schieramenti che combatteranno a «singolar tenzone» per il ruolo di governatore in Puglia alle prossime elezioni regionali, la campagna elettorale entra nel vivo. E per smentire qualsiasi ipotesi di marcia indietro o alleanze tra Udc e Pdl Pierferdinando Casini torna a ribadire: «La nostra candidata in Puglia è Adriana Poli Bortone». Leoluca Orlando: Idv sarà leale con Vendola. Mantovano: si lavora per una alleanza futura con la Poli Bortone, ma il nostro candidato è Rocco Palese. ORE 12:40 – CASINI, PER UDC SOLO LA POLI IN PUGLIA
In Puglia, «per noi, c’è la Poli Bortone che è il candidato migliore. Se poi gli altri vogliono perdere, è un problema loro». Così il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, risponde ad una domanda in merito alla situazione della corsa alla presidenza della Regione Puglia.

ORE 12:45 – IDV SARA’ LEALE CON VENDOLA
L’Italia dei Valori è «alleato  scomodo di chi si candida a governare questa regione: vogliamo  essere con grande lealtà gli alleati scomodi di Nichi Vendola  perchè possa al meglio rappresentare gli interessi della  Puglia». Lo ha dichiarato il portavoce nazionale dell’Idv, Leoluca Orlando, oggi a Bari per un meeting del partito sul Mezzogiorno. «Ci muoviamo – ha aggiunto – nella logica secondo cui il federalismo non serve a dividere ma a superare gli svantaggi, le discriminazioni, le emarginazioni. Il federalismo per noi è un modo per richiamare alle responsabilità: la Puglia non va da nessuna parte se i pugliesi non si impegnano per cambiare. Credo che la candidatura di Nichi Vendola sia nel segno dell’orgoglio pugliese per il futuro della Puglia».

ORE 13:26 – MANTOVANO, IL CENTRO DESTA TUTTO PER PALESE
«Siamo in campagna elettorale. Il centrodestra sostiene senza incertezze e senza riserve, con convinzione, la candidatura di Rocco Palese». Lo ha affermato il sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano, rispondendo a una domanda dei giornalisti a Bari che gli chiedevano se esiste una possibilità di un riavvicinamento con l’Udc e con Adriana Poli Bortone. Sempre a proposito dei rapporti con l’ex senatrice di Alleanza nazionale, Mantovano ha spiegato che «se si è d’accordo nell’esprimere critiche verso l’operato della giunta uscente non si può, anche involontariamente, impedire la convergenza di tutti coloro che sono stati oppositori a questa giunta. Spero – ha concluso Mantovano – che qualche margine sia aperto non per far tornare indietro il nostro candidato, che mi sembra un tentativo ormai andato a vuoto, ma nel senso di costruire la futura maggioranza sulla base dell’opposizione presente in Consiglio regionale».

ORE 14:36 – SANZA (UDC), ADRIANA L’ANTI-VENDOLA
«Adriana Poli Bortone rappresenta l’anti Vendola. È quella parte di politica moderata che, nella mutazione del Dna che in Puglia ha avuto luogo a seguito delle primarie nel centrosinistra, ha fatto sì che le caste, così come sono state battute nelle primarie a sinistra, credo che finiscano di essere battute anche a destra». Ne è convinto il coordinatore pugliese dell’Udc, Angelo Sanza. «E’ una lezione che viene dal paese reale – ha detto – perchè qualche volta la politica con i suoi riti fa fatica a capire. Noi crediamo di aver avuto l’intuizione di proporre un leader politico che nasce dal territorio e che si è affrancato in questi anni, non in questi giorni, dal retaggio di una stagione in cui la militanza partitocratica l’aveva in qualche modo affogata e oggi si esprime liberamente al servizio di questo territorio interprete di una cultura moderata alternativa a quella di Vendola».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright