The news is by your side.

Smog l’Unione Europea boccia la Puglia

18

Per il commissario Dimas: “Ancora lontana dagli standard”.

 

L’Europa chiude le porte alla Puglia: nessuna proroga per mettersi in regola con la direttiva sulla qualità dell’aria. Ovvero, per gli anni 2005-06, la regione è a rischio infrazione anche se la situazione delle emissioni di PM10 (polveri e fumo), nel 2008, è sostanzialmente nei limiti previsti dalla normativa. La decisione è giunta con un comunicato del commissario all’Ambiente, Stavros Dimas: «Bruxelles si aspetta che gli Stati dimostrino che stanno facendo il possibile per raggiungere gli standard richiesti». Le reazioni. L’assessore Introna parla di decisione contro il Sud. Assennato (Arpa): «La situazione nella regione è migliorata».
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright