The news is by your side.

Inaugurato ‘INTEGR@BILITÁ, il tele-lavoro per i diversamente abili

26

Il Laboratorio di Connettività Sociale è stato inaugurato domenica 7 febbraio presso il Centro Diurno ‘La Ninfea’ di Apricena.

 

Scommettere sul tele-lavoro per favorire l’integrazione occupazionale dei diversamente abili. Questo uno degli obiettivi di ‘INTEGR@BILITÁ, il Laboratorio di Connettività Sociale inaugurato ieri sera presso il  il Centro Diurno ‘La Ninfea’ del Comune di Apricena. Il Laboratorio, promosso dalla cooperativa sociale ‘Il Sorriso’, è stato finanziato dall’assessorato alla Solidarietà Sociale della Regione Puglia nell’ambito del progetto ‘Sax – B Sistemi Avanzati’.

L’idea del tele-lavoro, quindi, punta a sfruttare le potenzialità tecnologiche delle 12 postazioni  informatiche attrezzate con ausili assistivi che agevolano l’accesso ai diversamente abili che frequentano il Centro Diurno ‘La Ninfea’, la struttura già inserita nel Piano Sociale di Zona dell’Ambito Territoriale dell’Alto Tavoliere che serve i Comuni di Apricena, Lesina e Poggio Imperiale. «Abbiamo intenzione di esternalizzare alcuni lavori del Comune affidandoli ai ragazzi diversamente abili che frequentano il Laboratorio di Connettività Sociale. In questo modo, vogliamo creare reali occasioni di impiego attraverso lo strumento del tele-lavoro» ha detto Vito Zuccarino, sindaco di Apricena.

Presente all’inaugurazione anche Elena Gentile, assessora alla Politiche Sociali della Regione Puglia: «Il Laboratorio di ‘INTEGR@BILITÁ’ rientra tra i 44 Centri di Connettività Sociale che il governo regionale ha finanziato per promuovere una nuova cultura dell’integrazione, per valorizzare le differenze, per costruire le condizioni necessarie a promuovere i progetti di vita delle persone con diverse abilità. Questi Centri – ha evidenziato l’assessora Gentile – sono i luoghi dove è possibile creare nuove competenze, dove è possibile costruire percorsi di vera integrazione lavorativa per le persone che hanno maggiori difficoltà». 
 
Il Laboratorio di Connettività Sociale di ‘INTEGR@BILITÁ’, dunque, sarà utilizzato principalmente dai ragazzi diversamente abili che quotidianamente frequentano il Centro Diurno ‘La Ninfea. «Tra le attività previste nel Laboratorio – ha spiegato Elio Palma, presidente della cooperativa ‘Il Sorriso’ – oltre alla promozione del tele-lavoro, si svilupperanno attività di musicoterapia, riprese e montaggio video, turismo sociale, creatività musicale, corsi di informatica ed altro ancora». Ma la struttura mira a diventare anche «un punto di riferimento per l’intera collettività, un luogo aperto alla cittadinanza». Gli operatori della cooperativa ‘Il Sorriso’, infatti, mirano a redigere protocolli di intesa con enti, istituzioni, scuole, associazioni di volontariato, centri per anziani al fine di mettere a disposizione della collettività gli spazi e le apparecchiature per stimolare forme di socializzazione e di conoscenza informatica.

La serata è stata animata dai canti eseguiti dai ragazzi diversamente abili che seguono il corso di musica e canto attivato presso il Centro Diurno ‘La Ninfea’, che hanno voluto omaggiare i presenti con diversi brani di musica popolare a testimonianza del loro attaccamento al territorio e del loro desiderio di integrazione sociale che si nutre anche sotto la forma di melodie musicali. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright