The news is by your side.

Foggia, il Pd non trova candidate

20

Gli uomini sono stati già scelti. Se non ci saranno cambiamenti si punterà sull’ex assessore Michele Salatto.

 

«Una donna ci sarà» così assicurano dal Pd cittadino di Foggia, che in queste ore deve indicare alla segreteria provinciale i tre candidati del capoluogo per la lista del Consiglio regionale. Gli uomini sono stati già scelti, o meglio ci si è già messi d’accordo. Se non ci saranno cambiamenti dell’ultim’ora il Pd foggiano punterà sull’ex assessore all’urbanistica Michele Salatto e sull’attuale consigliere provinciale e comunale, Sergio Clemente.

Per le donne si vedrà. L’altro ieri sembrava cosa fatta per la candidatura rosa: il partito aveva deciso di puntare su Anna Nuziello. Un volto noto a Foggia, ex tesoriere di Fi nei primi anni 2000, candidata al consiglio provinciale per Fi nel 2003 in uno dei collegi di Foggia, poi transitata allo Sdi nel 2004. Ma mai approdata nel Pd. «Non era stato deciso nulla. C’erano contatti. L’idea era quella di portare energie fresche, per questo avevamo pensato a lei. Troveremo una donna qualificata al nostro interno. Ne stiamo contattando diverse. Non è facile. E comunque siamo uno dei pochi partiti che metterà le donne in lista, come prevede lo statuto», sottolinea il segretario cittadino Mariano Rauseo. Ma a quanto sembra la difficoltà sta nel fatto che le donne presenti nel partito democratico foggiano e contattate in queste settimane non hanno nessuna intenzione di fare da riempitivi per garantire il rispetto dello statuto ai dirigenti «maschi».

Antonella Caruso


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright