The news is by your side.

Rivelati gli anni nascosti di Padre Pio a Pietrelcina

27

I fedeli cristiani ed i devoti di Padre Pio possono conoscere finalmente la fase meno conosciuta, ma più densa di significato, della sua vita sacerdotale e religiosa. Infatti, le Paoline Editoriale Libri di Milano hanno, infatti, pubblicato il libro di Donato Calabrese: "Padre Pio, Sette anni di mistero a Pietrelcina".

Conterraneo e devoto di Padre Pio, avendolo incontrato più volte da giovane, l’autore ha preso in considerazione l’itinerario storico, spirituale e mistico percorso, dal giovane Frate cappuccino, nella sua città natale. Un periodo molto lungo, dal 1909 al 1916, all’incirca sette anni, durante il quale Padre Pio si vide costretto a vivere per sette lunghi anni lontano dalla fraternità cappuccina, tra la volontà dei superiori che lo invitavano a tornare alla fraternità cappuccina e la misteriosa malattia che lo teneva inchiodato nel suo borgo natale.

Appassionato studioso di Padre Pio e della spiritualità cristiana, Calabrese ha rivelato una parte del mistero nascosto, le estasi, gli insoliti fenomeni mistici, le profezie, i tormenti personali e familiari del primo sacerdote stigmatizzato, nonché il suo singolare ed affettuoso rapporto con Pietrelcina. Un sacerdote, un religioso cappuccino, apprezzato, stimato ed amato già in questi primi anni del suo ministero.
<> Le innumerevoli pubblicazioni dedicate al frate di Pietrelcina hanno considerato tutta la sua vita, ma in modo particolare, la sua missione sul Gargano, lasciando inesplorato un tempo ben definito, eppure fondamentale del suo divenire umano, religioso e mistico. Si tratta proprio del settennio 1909-1916, cui è dedicato il presente volume, ed esprime certamente la fase più alta, spirituale, profonda, e mistica della vita di Padre Pio.

A tale periodo storico è dedicato questo libro che si propone, appunto, di colmare un certo spazio vuoto lasciato dai biografi, ridando valore al tempo vissuto da Padre Pio nella sua Pietrelcina, prima di tornare definitivamente alla vita conventuale.

"Questo libro mi sta particolarmente a cuore – ha detto Calabrese – perché credo che descriva abbastanza fedelmente il periodo più rilevante dell’intera esistenza di Padre Pio. E’ da circa un ventennio che frequento la sua Terra, con il desiderio di respirare l’atmosfera pura e genuina dei vicoli e delle corti del Borgo Castello a Pietrelcina, e quella rigogliosa e naturale di Piana Romana. In fondo il mio è un lungo cammino che non si ferma qui, ma continua, con gli occhi trasognati del credente che ha fatto l’esperienza viva della santità di Padre Pio nella quale si rispecchia l’eterna primavera del Vangelo, di ricercare, proprio qui, a Pietrelcina, le tracce semplici, umili, ma fresche ed inimitabili, del passaggio esistenziale di questo grande Figlio del Sannio e della Chiesa.

www.donatocalabrese.it/personale/

http://www.paoline.it/SchedaProdottoEC.aspx?IdP=9788831536479


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright