The news is by your side.

Campionato Mediterraneo Orientamento 2010: alla Bit la presentazione del Moc del Gargano

21

L’evento sul Gargano, la presentazione a Milano. Così lontana dalla Puglia, eppure così vicina, alla Borsa Internazionale del Turismo, lì dove marketing e territorio si danno la mano. Ed è proprio alla BIT di Milano, presso il Padiglione della Regione Puglia – Provincia di Foggia, che, domani, venerdì 19 Febbraio, alle ore 13,00, saranno illustrate le novità della sesta edizione del Mediterranean Open Championship di corsa orientamento, in programma sullo Sperone d’Italia dal 26 al 28 Febbraio. Al fianco del Park World Tour Italia, il principale circuito di orienteering nei centri storici e nei parchi cittadini, ci sarà ancora la Provincia di Foggia, partner entusiasta nelle strategie di diffusione dello “sport dei boschi” dopo le sinergie attuate per la candidatura ai Mondiali Veterani e la sponsorizzazione della nazionale finlandese.
A supporto dell’iniziativa ci saranno pure il Parco Nazionale del Gargano, i Comuni di Vico del Gargano (che offrirà pure, presso il Municipio, il centro di direzione organizzativa), Peschici ed Ischitella, tre fra gli splendidi scenari di gara, in collaborazione con la Direzione Regionale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, con il Coni Puglia ed il Coni provinciale di Foggia, con il Distaccamento di Jacotenente dell’Aeronautica Militare, con il Distaccamento della Foresta Umbra del Corpo Forestale e con le Giacche Verdi e le associazioni di volontariato locali.
In gara ci saranno 350 atleti in rappresentanza di 14 Paesi: fra i nomi dei top runner più attesi spicca quello della pluricampionessa iridata Simone Niggli-Ludder, mattatrice svizzera con quindici titoli mondiali e trentasei vittorie in Coppa del Mondo, già vittoriosa del MOC 2009. Proverà a sottrarle il titolo la qualificata rappresentanza svedese, con in testa Helena Jansson, campionessa del mondo in carica nella specialità Sprint.
Agguerrita la concorrenza pure anche fra gli uomini, con lo svedese Peter Öberg, tre volte vincitore in Coppa del Mondo, che contenderà la vittoria finale al campione del Mondo in carica e numero uno delle graduatorie Mondiali lo svizzero Daniel Hubmann, ed il finlandese Olli-Markus Taivainen, campione del Mondo Junior di corsa orientamento nel 2009, a far da terzo incomodo.
Una parata di stelle, insomma, che anche nella sesta edizione riceverà il caloroso abbraccio dei praticanti più giovani nelle finali provinciali di Foggia dei Giochi Sportivi Studenteschi, corredo festoso di una manifestazione che pure nel 2010 punterà con decisione sul trittico vincente “Sport – Scuola – Territorio”.

CHE COS’E’ L’ORIENTEERING

La corsa di orientamento, conosciuta nel mondo come orienteering o “sport dei boschi”, è una gara a cronometro su terreno vario in cui l’atleta, munito di mappa e bussola, deve raggiungere il traguardo transitando da una serie di punti di controllo, denominate “lanterne”, obbligatoriamente nella sequenza data. La verifica dell’avvenuto passaggio avviene mediante un sistema di punzonatura.

La mappa è consegnata al concorrente al momento del via. Si gareggia individualmente o in squadra.

Il vincitore non è sempre l’atleta più veloce. L’orienteering impegna gambe e cervello e premia spesso colui che è in grado di orientarsi più rapidamente e di compiere le scelte di percorso migliori.

L’orienteering si può praticare tutto l’anno, sempre all’aperto, in una delle quattro discipline: Corsa Orientamento (CO); Sci-orientamento (SCI-O), Mountain Bike orienteering (MTB-O); Orienteering di precisione (TRAIL-O).

L’orienteering si può praticare come sport agonistico oppure semplicemente a livello escursionistico amatoriale, da soli o in compagnia, al solo scopo di stare all’aria aperta, immersi nella natura.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright