The news is by your side.

Provincia/ Revoca assessori UDC, Di Giuseppe : una truffa politica

27

La revoca dei nostri assessori all’interno della Giunta provinciale dimostra l’ottusità della classe dirigente del Popolo della Libertà. Ci va giù duro il segretario provinciale dell’UDC, nella conferenza stampa organizzata questa mattina per commentare il ritiro delle deleghe agli assessori Vascello e Guerrera. Le parole scivolano veloci sulla strada della polemica. Uno scippo, come quando ci hanno sfilato il candidato sindaco del capoluogo, continua Di Giuseppe lasciando intendere come quella ferita sia ancora aperta. " A Palazzo Dogana – sostiene il segretario provinciale centrista – hanno i numeri grazie ai transfughi e ai camaleonti. Ma i numeri sono una cosa- insiste Di Giuseppe – la maggioranza un’altra, e non c’è più".

L’allontanamento dell’UDC dalla giunta Pepe è una truffa -continua Di Giuseppe che fatica a moderare le parole – perchè è stato truffato l’elettore, e perchè è stato colpito il principio del rispetto del consenso". In Consiglio provinciale l’Udc farà un’opposizione repubblicana, votando solo i provvedimenti utili al territorio. Per il resto i rapporti con la maggioranza non esistono più.

Angelo Cera, in chiusura, tira in causa il ministro Fitto "vittima – dice – di un delirio di onnipotenza che porterà in Puglia alla morte politica del PDL". Unico rimedio possibile per rimediare allo sciacallaggio politico in atto – concludono gli esponenti dell’UDC – è il ritorno alle urne, perchè gli uomini del PDL stanno occupando in massa poltrone che non gli appartengono.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright