The news is by your side.

Entro fine anno 11mila alberi ad Apricena

42

Un rinnovato impegno per l’ambiente e una sfida al contenimento delle emissioni inquinanti.

 

«Rimboschimenti, miglioramenti boschivi e ingegneria naturalistica sono interventi fondamentali per la difesa del suolo e della biodiversità e devono essere supportati da azioni divulgative e d’informazione per aumentare le conoscenze in materia di gestione forestale sostenibile indispensabile per la tutela della pregevole flora e vegetazione del nostro territorio inserito nell’area del Parco Nazionale del Gargano». E’ quanto dichiara il Sindaco di Apricena, Vito Zuccarino, in merito al progetto, il primo in Puglia, redatto dal Consorzio di Bonifica Montana del Gargano per la realizzazione d’interventi di rimboschimento e di forestazione urbana per l’assorbimento e la fissazione di CO2 nel Comune di Apricena. Progetto approvato dalla Giunta Comunale e finanziato dalla società AzzeroCO2 e dall’Ente Parco Nazionale del Gargano. L’obiettivo è piantumare, entro il 2010, circa 11mila nuovi alberi con un abbattimento delle emissioni di CO2 di circa 90 tonnellate medie all’anno, pari a 31mila viaggi in auto all’anno da Apricena alla periferia di San Severo (percorso di circa 14 chilometri). «Aderire al progetto di forestazione significa contribuire attivamente alla lotta al cambiamento climatico – sottolinea Elena Piazza, responsabile AzzeroCO2 progetti di forestazione -. Gli obiettivi e gli impegni del Protocollo di Kyoto, dovrebbero guidare ormai tutte le scelte degli organi di Governo e delle Amministrazioni pubbliche». Gli interventi che si stanno realizzando contribuiscono al recupero e razionale uso di terreni a specifica vocazione forestale, e alla valorizzazione d’aree interne del Comune di Apricena. «Siamo particolarmente soddisfatti – conclude Zuccarino – di continuare con questa iniziativa la già proficua collaborazione con il Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, la cui consolidata esperienza su queste tematiche è stata più volte apprezzata in ambito nazionale e internazionale, e di recente con l’assegnazione del Premio "Un bosco per Kyoto 2009/2010"».
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright