The news is by your side.

Turismo – Puglia tra le regioni più ambite (+18%) a Pasqua

12

Puglia tra le regioni più richieste dai turisti per il week-end pasquale. A livello nazionale la domanda di agriturismo è in crescita con un recupero del 15% rispetto all’anno precedente nel periodo di Pasqua. E’ la stima di Agriturist (Confagricoltura) che dichiara prenotazioni per poco meno di 350 mila presenze (70% sui 197 mila posti letto del settore per una media di 2,5 giorni), e un fatturato, compresa la ristorazione e i servizi ricreativi e culturali, di circa 60 mln.

Le regioni più gettonate, oltre alla Puglia, sono Toscana, Campania, Lombardia e Lazio. Ma le vere sorprese della Pasqua 2010 sono la Campania (che si lascia definitivamente alle spalle l’emergenza rifiuti) e proprio la Puglia, con un incremento di domanda nell’ordine, rispettivamente, del 25% e del 18%. La crisi continua a farsi sentire in Toscana e Umbria, che sono comunque le regioni a più alta densità di offerta agrituristica.

Fra le province, in evidenza, oltre a quelle campane, Siena e Roma. Per quanto riguarda la domanda estera, debole il riscontro dalla Germania (-9%) e dalla Gran Bretagna (- 21%), mentre crescono gli ospiti provenienti dalla Francia (+16%). Brutte notizie per chi dovrà muoversi i macchina: si prevede per il periodo pasquale una maxistangata sui carburanti. La benzina ha toccato quota 1,419 euro al litro, mentre il gasolio arriva a costare 1,249 euro al litro.

Lo scorso anno, in occasione delle vacanze di Pasqua, la benzina costava mediamente 1,214 euro al litro e il diesel 1,074 euro al litro. Insomma, un pieno costerà 10,25 euro in più. Per esempio Total ha aumentato il prezzo di riferimento della benzina di 0,2 centesimi e si porta a 1,411 euro al litro e di 0,3 centesimi quello del diesel. Ma è solo l’ultimo ritocco da segnalare sulla rete carburanti dopo il consueto monitoraggio prefestivo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright