The news is by your side.

Vieste/ Regata velica “6° Trofeo Challenge Antonio Pennetti” l’ordinanza del Circomare

19

Si rende noto che in data 17 e 18 aprile 2010, avrà luogo una regata velica denominata “6° Trofeo Challenge Antonio Pennetti”, sulla tratta Trani – Vieste e viceversa, secondo il seguente programma: 1-    giorno 17.04.2010 (sabato), partenza alle ore 09.00 dal tratto di mare antistante il lungomare di Trani e previsto arrivo a Vieste alle ore 16.00 circa nel punto di coordinate (Datum Roma 1940):
    LAT.     41° 53’02’’ N    LONG.    016° 11’23’’ E

2-    giorno 18.04.2010 (domenica), partenza prevista alle ore 08.00 circa da Vieste e precisamente dallo specchio acqueo interno alla circonferenza di raggio 0,3 miglia avente il centro nel punto di coordinate (Datum Roma 1940):
    LAT.     41° 53’47’’ N        LONG.    016° 10’37’’E

ORDINA

ART. 1:    nei giorni suddetti e nel tratto di mare ricadente nella giurisdizione di questo Circondario Marittimo, per tutta la durata della competizione è fatto obbligo a qualsiasi nave o galleggiante, non facente parte della manifestazione, di prestare la massima attenzione in modo da non intralciare il normale svolgimento della gara in questione e comunque di mantenersi a non meno di 500 metri dalle imbarcazioni partecipanti alla regata;

ART. 2:    la zona di mare di cui ai punti 1 e 2 del RENDE NOTO, costituente l’arrivo e la partenza della regata nell’area di giurisdizione di questo Circondario Marittimo, è interdetta alla navigazione ed alla sosta delle unità navali non interessate alla manifestazione, nonché ad ogni altra attività direttamente e/o di riflesso connessa agli usi pubblici del mare;

ART. 3:    le unità in transito in tutti i tratti di mare interessati alla regata devono prestare la massima attenzione ad eventuali segnalazioni che dovessero essere rivolte dalle imbarcazioni di assistenza alla manifestazione che inalbereranno a riva la bandiera “A” del Codice Internazionale dei Segnali, ed evitare di intralciare lo svolgimento della manifestazione stessa;

ART. 4:    i contravventori alla presente Ordinanza saranno puniti, salvo che il fatto non costituisca un più grave reato, ai sensi dell’articolo 1174 del Codice della Navigazione “Inosservanza di norme di polizia” e 1231 del Codice della Navigazione “Inosservanza di norme in materia di sicurezza della navigazione”, ovvero ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs. 18.07.2005 n. 171.
Essi saranno ritenuti responsabili dei danni che dovessero derivare a persone e/o cose a causa della loro inosservanza;

ART. 5:    è fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e fare osservare la presente Ordinanza.

F.to IL COMANDANTE
T.V. (CP) Vincenzo SACCO


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright