The news is by your side.

Gatta: “Non è vero che il Parco esiste solo sulla carta”

49

Il Commissario del Parco replica alle accuse del sindaco di Rodi D’Anelli.

 

Non si è fatta attendere la replica di Giandiego Gatta, commissario straordinario del Parco Nazionale del Gargano e neo consigliere regionale più suffragato della Capitanata, all’attacco sferratogli da Carmine d’Anelli, sindaco di Rodi Garganico, il quale aveva affermato che il Parco Nazionale del Gargano esiste solo sulla carta e che lo stesso Gatta, avendo vinto le elezioni regionali, dovrebbe dismettere l’incarico di commissario straordinario dell’ente Parco. “E’ singolare” replica Gatta “il comportamento del sindaco D’Anelli, il quale prima chiede la bocciatura del bilancio dell’ente, ritenendolo assolutamente insufficiente per carenza di fondi, a soddisfare le esigenze del territorio, lanciando strali contro il Ministero dell’Ambiente, poi, dopo aver pertanto riconosciuto le difficoltà in cui si dibatte l’ente da me rappresentato, lamenta presunte inadempienze del Parco, contestualmente riconoscendo che la dotazione organica è sotto dimensionata e i tagli all’erogazione di risorse economiche sempre maggiori. Singolare è il fatto” continua ancora Gatta “che D’Anelli, presidente della comunità dell’ente Parco si accorgi solo ora di tali criticità finanziari, come se finora avesse vissuto sulla luna. La verità” affonda il commissario straordinario del Parco e che l’attacco del sindaco rodiano è strumentale ‘agli appetiti di qualcuno verso la prestigiosa carica di presidente dell’area protetta. Tengo a precisare che numerosi sono stati i sindaci che mi hanno espresso solidarietà e apprezzamento per il lavoro fin qui profuso, e che hanno rimarcato che chiedere la ricostituzione degli organi dell’ente —presidente e consiglio direttivo — è ben altra cosa che chiedere che il sottoscritto vada via. Con buona pace di D’Anelli “conclude Gatta “sarà il ministro, e solo il ministro, l’onorevole Stefania Prestigiacomo, a pronunciare l’ultima parola su questa vicenda. Per conto mio, 14 mila elettori hanno già detto la loro”. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright