The news is by your side.

Frana Ss90, Regione: contatti con Skybridge per ripresa voli per Roma

11

Intanto in una lettera Guido Bertolaso attribuisce ogni responsabilità delle frana alla regione Campania.

 

Comune di Foggia e Regione Puglia corrono ai ripari per cercare, almeno in parte, di limitare i disagi ai viaggiatori causati dalla frana della Statale 90. A margine della conferenza stampa convocata a Bari dal primo cittadino del capoluogo pugliese, Michele Emiliano, per sollecitare l’attenzione del Governo sui problemi provocati dalla frana al confine tra la Puglia e la Campania, l’assessore regionale ai Trasporti Mario Loizzo ha comunicato al sindaco di Foggia Gianni Mongelli di aver avviato i contatti con la compagnia aerea Skybridge per la ripresa dei voli dal Capoluogo per Roma. La soluzione definitiva dei problemi legati alla frana di Montaguto avrà bisogno di tempi lunghi, stimati tra i sei e i dodici mesi. Per questo la Regione Puglia ha avviato contatti anche con il Ministero dei trasporti, per il necessario ottenimento degli slot sugli aeroporti della capitale. In pratica si tratta di destinare alla Capitanata le stesse opportunità offerte ai territori di Bari e Brindisi, dove Alitalia sta per istituire nuovi voli low cost con Roma. La Regione, molto probabilmente, si impegnerà nel corrispondere alla compagnia aerea un corrispettivo economico in modo tale da contenere i costi del biglietto aereo. Ma l’emergenza frana c’è e continua a tener banco. Si registra un botta e risposta tra il capo della Protezione civile Guido Bertolaso e il disaster manager campano Mario De Biase. Il primo attribuisce "l’esclusiva responsabilità alla Regione Campania". In una missiva Bertolaso elenca tutti i passaggi della vicenda, ricordando che fin dal 2006 era stato nominato commissario delegato per il superamento dell’emergenza il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino ed erano stati stanziati 2,5 milioni dal fondo di Protezione Civile per i primi interventi urgenti. Lo stato di emergenza è poi stato prorogato fino al 31 dicembre 2008. "A gennaio 2009 – scrive Bertolaso – il presidente della Regione Campania chiedeva una nuova proroga perchè dovevano ancora effettuate indagini geognostiche". Poi, si legge ancora nella lettera di Bertolaso, Mario De Biase sostituisce Bassolino e vengono assegnati 38,2 milioni dei fondi Fas Campania 2007-2013. A tal riguardo non tarda ad arrivare la replica del disaster manager. «I 38,2 milioni di euro di cui parla il sottosegretario Bertolaso per risolvere, tra le altre cose, l’emergenza della frana di Montaguto non sono ancora stati trasferiti al commissariato. Si tratta – aggiunge – di risorse a valere sui Fas 2007-2013 della Regione Campania che il Cipe ancora non ha trasferito". 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright