The news is by your side.

Parco Gargano e Alta Murgia : intesa su prossimi presidenti

12

Spartizione delle due poltrone tra centrodestra e centrosinistra. In pole position per il Parco del Gargano l’ambientalista garganico Gianfranco Pazienza, già collaboratore del senatore dei Verdi Franco Carella. Nei prossimi mesi saranno nominati i presidenti dei due parchi pugliesi. Scaduto, o in scadenza, l’incarico quinquennale dei presidenti del Parco del Gargano e di quello dell’Alta Murgia. Giandiego Gatta, nominato presidente del parco del Gargano nel 2004, ne è ancora alla guida in qualità di commissario. Scade in questi giorni, invece, l’incarico di Girolamo Pugliese a presidente del parco nazionale dell’Alta Murgia, la cui nomina risale all’aprile 2005. Due poltrone importanti, al centro dell’attenzione del mondo della politica. Si discute delle prossime nomine, e del braccio di ferro che potrebbe nascere tra Regione Puglia e Ministero dell’Ambiente. La legge quadro sulle aree protette prevede, infatti, una intesa tra ente regione e ministero. "Il Presidente – recita la legge 394 del 1991 – è nominato con decreto del Ministro dell’ambiente d’intesa con i presidenti delle regioni nel cui territorio ricada in tutto o in parte il parco nazionale". Quindi Nichi Vendola – esponente del centrosinistra – e Stefania Prestigiacomo – esponente del centrodestra – dovranno trovare un accordo. E prima di iniziare a litigare, una bozza di accordo sul metodo sembra essere stata già trovata. Salomonicamente sembra sia stato decisa la spartizione delle due poltrone. Quella di Presidente del Parco dell’Alta Murgia sarà affidata a persona vicina al centrodestra, quella di Presidente del Parco del Gargano a persona vicina al centrosinistra. Nulla da fare per Roberto Ruocco, Rosario Cusmai e Stefano Pecorella. In pole position l’ambientalista garganico Gianfranco Pazienza, già collaboratore del senatore dei Verdi Franco Carella.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright