The news is by your side.

Vendola: ‘Impongo Giunta fatta per metà da donne’

17

‘Mi prendo la libertà di imporre un governo che è fatto per metà da donne e per metà da uomini perchè la società è fatta per metà da uomini e per metà da donne e quindi questo è il principale criterio che io ho adoperato per la composizione della mia giunta’. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola (Sel), a conclusione della breve cerimonia per la sua proclamazione, a proposito della composizione dell’esecutivo che sarà annunciata in una conferenza stampa in programma tra un paio d’ore e che prevede sette donne e sette uomini. E’ stato difficile comporre la nuova giunta?, è stato chiesto a Vendola, che ha risposto: ‘No, come vedete dal mio volto, proprio no’. ‘Credo che quando si ha una bussola politica e si ha un vascello forte – ha detto – non si ha paura nelle intemperie. Sono abituato, mi pare, a navigare anche quando il mare è in burrasca ma a rimanere saldamente al timone’. Queste intemperie sono rappresentate da Pd e Idv? ‘Ma no, le intemperie sono rappresentate – ha risposto Vendola – dalle legittime aspettative degli esseri umani. Ogni essere umano che calca la scena pubblica e che lo fa con generosità si considera ovviamente degno, e probabilmente lo è, di incarichi importanti’. ‘Un governo regionale si compone di 14 assessori, sono molti di più coloro che legittimamente – ha continuato – ambiscono e quindi si tratta di far prevalere sulle ambizioni personali legittime un criterio politico e, per me, il principale di questi criteri, è la parità di genere. A me personalmente produce vergogna il fatto che in un consiglio regionale probabilmente di 70 eletti ci siano sole tre donne, un fatto così indicativo di quanto la nostra democrazia sia mutilata della necessaria presenza, del contributo, della voce, della libertà delle donne’.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright