The news is by your side.

Vieste/ Riceviamo e pubblichiamo – “Calma apparente”

12

In questi giorni, si respira a Vieste una calma apparente!

 

Saranno forse i preparativi per la festività della nostra protettrice S. Maria di Merino?
Infatti, almeno Lei riesce a unirci tutti insieme ai suoi piedi per pregare per le sorti della nostra Città!
Sorti, che come sempre accade, non vedono mai un progetto politico comune, in grado di operare nell’interesse della collettività viestana, ma sempre gruppi e gruppetti eterogenei che credendo di essere possessori chissà di quali verità, finiscono per naufragare ai danni dei cittadini viestani.
E’ indubbio che la crisi che sta investendo il nostro Paese, così come tutti gli altri Paesi europei, si rifletta anche sulla nostra città.
Si, la nostra bella Vieste, la perla del Gargano vive un momento di difficoltà.
Il Gargano, la meta indicata dal New York Times, come unica metà italiana consigliata agli americani per trascorrere nel nostro Paese le proprie vacanze.
Le opere pubbliche ferme per varie vicissitudini, l’edilizia ferma ai danni dei numerosi operatori del settore sempre più in difficoltà, con famiglie da sostenere e mutui-casa da pagare, lavoro pressochè inesistente, un tasso di dispersione scolastica che registra il picco degli ultimi dieci anni.
Sono questi, solo alcuni dei numerosi problemi che affligono la nostra Vieste.
Ora non resta che iniziare a dare uno scossone alla nostra Città, la quale necessita di nuove energie pronte ad avviare un nuovo processo di ammodernamento della città e a rilanciare l’economia della collettività.
Certamente le colpe non sono da attribuire solo all’attuale Amministrazione, ma anche a scelte scellerate del passato che hanno portato a sforare il patto di stabilità, costringendo gli attuali bilanci all’ordinaria amministrazione.
Ma quel che è stato è stato!
Basta! Non bisogna più guardare alle colpe passate, ma bisogna organizzarsi al meglio per dare alla nostra Città le giuste potenzialità, sopratutto nuovi componenti che abbiano la voglia di operare attraverso il procacciamento di nuove progettualità, grazie ai fondi regionali,nazionali ed europei, che potranno permettere il rilancio delle opere pubbliche ferme da troppo tempo.
Proprio per questo…..godiamoci la festività, ma subito dopo cominciamo a pensare ad un progetto comune per le prossime elezioni comunali, progetto che dovrà vedere insieme tutti coloro che senza pensare troppo ai propri ideali, alle proprie bandiere, dovranno farsi accumunare da un solo obiettivo che è quello di riportare la nostra città ad essere la vera Perla del Gargano.

Rocco Ruggieri
UDC sez. di Vieste


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright