The news is by your side.

Parchi Eolici all’assalto dei mari della Puglia (2)

8

No da Rodi Garganico « Turismo a rischio» Non ha mezze misure Carmine D’Anelli sindaco di Rodi Garganico (Lista Civica): il suo no all’impianto offshore è netto. Il Comune con delibera ha dato parere negativo, sebbene non sia comunque vincolante per la realizzazione dell’impianto. Perché il suo rifiuto è così deciso nei confronti dei parchi eolici?
«Se le immagina cento pale eoliche sulla direttrice dell’orizzonte che guarda alle Isole Tremiti? Noi viviamo di turismo e non possiamo rovinare cinquant’anni di sacrifici che hanno visto la crescita delle nostre strutture e dell’accoglienza».
Eppure in Europa questi impianti sono molto comuni.
«Non siamo certo la Svezia o la Scandinavia, il nostro territorio ha una vocazione turistica perché devono realizzarle proprio qui e non nel Nord o Centro Adriatico?»
Non pensa ai benefici che possono derivarne?
«Queste iniziative non servono certo a sostenere l’occupazione che, invece, deve essere ottenuta con nuove infrastrutture e mantenendo pulito il nostro ambiente, l’unica nostra ricchezza. Nessun vantaggio o royalties potrebbe ripagarci di quanto rischiamo di perdere».
Il parere del Comune è solo consultivo cosa farebbe nel caso vi dovesse essere il via libera?
«Dovranno passare sul mio cadavere».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright