The news is by your side.

Un viestano ai mondiali per sommelier… per la Norvegia

14
Il 28enne Francesco Azzarone andrà in Sudafrica alla conquista del titolo di miglior assaggiatore di vini del mondo. Gareggerà per la Norvegia, nazione che lo ospita da quasi un decennio

Francesco Azzarone (a sinistra)Alla prossima coppa del Mondo per sommelier parteciperà anche un viestano, ma non per rappresentare l’Italia. Francesco Azzarone, viestano di nascita, dopo aver completato gli studi presso l’IPSSAR "Enrico Mattei", per amore si è trasferito in Norvegia, dove ha potuto mettere in pratica quanto appreso nel corso degli studi, fino a diventare uno dei più importanti sommelier della nazione scandinava.

Oltre ad essere stimato ed apprezzato dai clienti del ristorante presso il quale lavora, Francesco partecipa periodicamente a competizioni, conseguendo numerosi riconoscimenti, l’ultima delle quali gli ha garantito la partecipazione alla World Cup Sommelier che si terrà nel prossimo mese di ottobre a Città del Capo, in Sudafrica.

Alla selezione, tenutasi lo scorso 5 maggio, hanno partecipato una ventina di concorrenti che si sono dovuti contendere il privilegio di rappresentare la Norvegia ai Mondiali attraverso il superamento di diverse prove. Dopo aver risposto ad alcuni quesiti sul Sudafrica (ovviamente parlando in impeccabile inglese), i partecipanti hanno dovuto dimostrare le proprie capacità nello svolgimento del servizio prima di passare alla prova più complicata ma al tempo stesso più affascinante: la degustazione alla cieca di 6 vini provenienti da tutto il mondo per i quali hanno dovuto analizzare ed esporre le proprietà organolettiche.

"Sono felicissimo del successo ottenuto – ha dichiarato Francesco Azzarone ad Ondaradio – perchè è difficilissimo diventare uno dei 35 sommelier più bravi del mondo". Ma dentro di se porta un cruccio: "Dovrò portare la bandiera norvegese e non quella italiana."

Sandro Siena


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright