The news is by your side.

Contributi in conto alle imprese agricole

34

La giunta provinciale approva il bando.

 

“La condizione di difficoltà con cui le imprese agricole della Capitanata, spina dorsale del sistema economico territoriale, sono costrette a confrontarsi quotidianamente necessita di un’attenzione che si traduca in atti concreti, in azioni che assicurino sostegno e aiuti ai nostri operatori e alle loro aziende. La Provincia di Foggia, così come è accaduto sino ad oggi, sta facendo la sua parte, mettendo in campo tutti gli strumenti a propria disposizione”. Così Savino Santarella, assessore provinciale alle Risorse Agricole, commenta l’approvazione da parte della Giunta provinciale del bando per la concessione di contributi in conto interessi alle imprese agricole della provincia di Foggia.“Con questo intervento – spiega l’assessore Santarella – verremo incontro alle esigenze che più volte ed in più occasioni gli agricoltori della provincia di Foggia hanno manifestato. Un segnale importante e concreto di attenzione, un primo passo nella direzione di un rilancio del comparto economico trainante per l’intera Capitanata”. Secondo l’assessore provinciale alle Risorse Agricole, tuttavia, “occorre affiancare a questa azione politiche che sappiano valorizzare le eccellenze agroalimentari ed accompagnare le imprese nella grande sfida della concorrenza e del mercato globale. Obiettivi – aggiunge Santarella – che la Provincia di Foggia, per quanto di sua competenza, sta portando avanti da tempo. Perché i traguardi che ci prefiggiamo possano essere davvero raggiunti serve però la costruzione di una ‘rete’ in cui ciascuna istituzione, a cominciare dalla Regione Puglia, si impegni in modo efficace e rapido”.I soggetti beneficiari del bando approvato dall’esecutivo dell’Ente di Palazzo Dogana sono le imprese agricole attive nella produzione primaria di prodotti agricoli. Esse potranno usufruire di un contributo fisso pari a 400 euro, concesso su prestiti a breve termine (per un massimo di 12 mesi) per un importo di 10mila euro (cambiale agraria).“Con l’approvazione di questo bando – conclude l’assessore provinciale – pensiamo di aver fornito un supporto alle tantissime imprese agricole del territorio, in particolare a quelle più piccole e quindi più esposte ai riflessi economici negativi dell’accesso al credito. Siamo certi che i nostri agricoltori sapranno valutare positivamente questo atto, sapendo cogliere le possibilità che offre loro”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright