The news is by your side.

Un frammento della lingua di Padre Pio donato al convento di Pietrelcina

50

Sarà portata in processione il 25 maggio. È l’unica reliquia che si è staccata naturalmente dal corpo del santo frate durante la riesumazione.

 

Un frammento sacro dell’osso ioide (si trova alla base della lingua) del corpo di padre Pio sarà donato alla città natale di Pietrelcina, in provincia di Benevento, ed esposto nella chiesa del convento «Sacra Famiglia». A comunicarlo è il convento dei frati minori cappuccini «Padre Pio» della cittadina campana. Si tratta di un evento eccezionale perchè il frammento è l’unica reliquia che, staccatasi naturalmente dal corpo di padre Pio durante la riesumazione, sarà conservata in un luogo diverso da San Giovanni Rotondo, dove riposano le spoglie del santo.

Il frammento sarà custodito in un reliquiario opera dell’artista orafo e scultore Lineo Tabarin, già autore di altre importanti opere di carattere religioso. La reliquia sarà portata in processione il 25 maggio prossimo, giorno dell’anniversario della nascita del santo, dopo la solenne concelebrazione eucaristica che si terrà a Pietrelcina e che sarà presieduta dal prefetto emerito della Congregazione per il clero, card. Dario Castrillon Hoyos. Tra i concelebranti ci saranno il neo ministro provinciali dei frati cappuccini della provincia religiosa di Sant’Angelo e padre Pio, Francesco Colacelli, il rettore di San Giovanni Rotondo, Francesco Dileo, e i guardiani di San Giovanni Rotondo, Carlos Laborde, e Pietrelcina, Francesco Scaramuzzi. Quest’anno ricorre anche il centenario dell’ordinazione sacerdotale di san Pio (10 agosto 1910-2010).


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright