The news is by your side.

Rimpasto alla Provincia – ancora pochi giorni e Pepe varerà la nuova giunta provinciale

56

Per il gargano si fanno i nomi di D’Anelli, De Vita e Ruo. Infatti, è opinione diffusa che uno dei tre attuali consiglieri provinciali potrebbe essere “promosso” a rivestire l’incarico di Assessore Provinciale al turismo. Altrettanto probabile, però,  è che il presidente Pepe potrebbe ancora una volta “tradire” le aspettative di un territorio (il gargano), fin’ora eccellente escluso dall’esecutivo di Palazzo Dogana.

Tutti conoscono le vicissitudini che il finiano Antonio Pepe dovette affrontare nella primavera del 2008, quando appena eletto, dovette fronteggiare le numerose richieste delle varie correnti politiche che facevano capo agli ex partiti di AN, FI e delle liste civiche. Allora, per superare le non poche difficoltà, si varò una compagine di giunta, formata da tre “tecnici” e sette rappresentanti dei partiti. Rimasero fuori dalla giunta le liste civiche e soprattutto un’ intera area importante della Capitanata, il territorio del Gargano, appunto.

Purtroppo, ancora una volta, secondo ultime indescrizioni provenienti dagli ambienti dei partiti, parebbe che il territorio garganico, al di la del continuo alternarsi dei nomi dei vari D’Anelli, De Vita e Ruo dovrebbe, ancora una volta rimanere al palo ed essere penalizzato

L’assenza di un assessore espressione di questo territorio, ribadiamo quanto già in precedenza scritto, sarebbe un grave segnale di indifferenza e disinteresse nei confronti di una comunità che rivendica, a pieno diritto, pari dignità rispetto alle altre aree del territorio dauno.Se tale ipotesi fosse confermata dai fatti, i  tanti elettori garganici che alle elezioni provinciali hanno scelto di votare per Pepe, subirebbero, immeritatamente, una ulteriore profonda e amara delusione.  

La Redazione


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright