The news is by your side.

Ecco il Trekking dell’Angelo tra natura e spiritualità nel magico Gargano

11

Immaginiamo i posti  più belli del mondo quelli  che disegnavamo da bambini sull’orizzonte della nostra fantasia, mettiamoci mari, laghi, monti, foreste di faggio e scopriamo che i luoghi della nosta fantasia esistono, sono quelli della Puglia, nel cuore  del Gargano.
Sono bastati 10 minuti di Brain Walking nella foresta umbra per far partire a Pino Dellasega, insieme all’amico orientista Gabriele Viale, l’idea del Trekking dell’Angelo, una nuova sfida, un percorso circolare  di circa 120 km. che tocca i più bei paesaggi del Gargano.

Il Trekking dell’Angelo prende il nome da uno dei luoghi più antichi della Cristianità e vale a dire la Grotta dell’Angelo dove vi è stata l’apparizione di San Michele Arcangelo e che nei secoli ha visto transitare Sovrani, Papi e San Francesco D’assisi per pregare.

Il Trekking transiterà per Peschici e da qui, lungo la costa, passando per Rodi Garganico,  arriverà al Lago di Varano dove vi è il Cristo delle Acque, da qui si porterà sul crinale posto sopra le isole Tremiti e raggiungerà San Marco in Lamis con il suo omonimo monastero. Prosegue il suo itinerario passando e dando possibilità al trekker o nordicwalker di visitare San Giovanni Rotondo con i luoghi dove ha vissuto San Pio da Pietrelcina e dove è attualmente sepolto nella nuova chiesa progettata dall’architetto Piano. Scavalcata la cima sopra San Giovanni Rotondo si prosegue tra gli ulivi sino dalla parte opposta del Gargano lambendo la cittadina di Manfredonia e proseguendo sul lungomare che porta a Mattinata, dove si potranno ammirare le oltre 140 specie di orchidee, uno spettacolo unico. Da Mattinata si sale sino a Monte Sant’Angelo dove, transitando per il paese vecchio si arriva alla Grotta dell’Angelo, luogo straordinario e di alta spiritualità.

Il Trekking prosegue in un saliscendi entrando nella foresta Umbra, che prende il nome da ombrosa, in quanto i raggi del sole faticano a toccare il suolo. Il bosco è qualche cosa di meraviglioso, facci secolari su di un terreno di facilissima percorribilità e segnato da stupendi tratturi. Si prosegue scendendo verso il paese di Ischitella per raggiungere di nuovo Peschici.

Il progetto viene fatto  in collaborazione con l’Azienda per il Turismo di Foggia, magistralmente condotta da Nicola Vascello, da anni convinto sostenitore della valorizzazione ed internazionalizzazione del Gargano attraverso il turismo sportivo.

In questi due giorni è stato promosso alla grande il nordic walking con serate e dimostrazioni a Rodi Garganico e Peschici, dove l’intera amministazione ha provato la camminata nordica in occasione della giornata dedicata al gusto e dove erano presenti diversi giornalisti.

Presentato ufficialmente alla stampa con una conferenza presso la sede dell’Azienda per il Turismo di Foggia tutto il progetto riguardante sia il nordic Walking e il Trekking dell’Angelo. Ecco uno degli articoli usciti sui giornali locali:

“”"”Il commissario dell’Azienda di promozione turistica dauna, Nicola Vascello, punta decisamente all’internazionalizzazione del Gargano mutuando l’esperienza vincente dell’orienteering col Nordic Walking, la camminata nordica coi bastoncini . Vascello sottolinea come l’orienteering abbia portato ricadute economiche sul territorio stimabili in almeno tre volte superiori ai contributi istituzionali e tanta soddisfazione dei partecipanti. Con la manifestazione di orienteering della Five days Puglia del prossimo ottobre sono attese circa 10mila presenze.

Ora il progetto Apt Foggia propone con forza il Nordic Walking, questa nuova forma di turismo attivo dove il turista possa rilassarsi ai raggi del sole ma nello stesso tempo tenga attivo e tonico il fisico dedicandosi alla camminata giornaliera a costi molto contenuti. Una nuova offerta turistica col progetto del “trekking dell’Angelo” un’idea-progetto e copyright di Pino Dellasega e Gabriele Viale: 120 km di percorsi ad anello per scoprire i tesori del Gargano, dal mare, alla montagna, tra laghi e monumenti storici e percorsi dello spirito.

Pino Dellasega, direttore tecnico con Fabio Moretti della Scuola Italiana Nordic Walking (www.scuolaitaliananordicwalking.it), ha presentato le esperienze del Trentino, in particolare il Trekking delle Leggende, 200 km di percorsi in 9 tappe, diventato il cavallo di battaglia dell’offerta turistica trentina sul mercato tedesco. A seguire ha emozionato istituzioni e giornalisti presentando la sua ultima creazione, “Il trekking del Cristo Pensante”.

L’Attacco il giornale di Foggia ha denominato Pino come “l’apostolo del nordic walking” come potete vedere dall’articolo apparso in prima pagina oggi e puoi cliccare qui per leggere la copertina. L’ATTACCO FOGGIA puoi cliccare qui invece per vedere l’articolo all’interno  L’ATTACCO FOGGIA 2

Ora Pino Dellasega mette a disposizione la sua esperienza e professionalità per ideare e lanciare il Trekking dell’Angelo sul Gargano assieme all’esperienza organizzativa internazionale maturata da Gabriele Viale con l’orienteering. Il lancio internazionale del Nordic Walking sul Gargano è previsto con un grande raduno il 6 ottobre prossimo in concomitanza della 5 giorni a tappe di Orienteering. Intanto Gino Fusco ha presentato la sperimentazione con il sistema GPS della prima rete di sentieri garganici scaricabili via web (sempre un progetto curato da Apt Foggia, grazie anche alla professionalità dei dipendenti) che permetterà di viaggiare in sicurezza e senza bisogno di guide. Sono già disponibili due sentieri di 30 chilometri.

La conferenza di presentazione è stata chiusa dal colonnello Antonio Di Paola, comandante del distaccamento aeronautico Jacotenente di Vico del Gargano, confermando la disponibilità dell’Ente a sostenere tali iniziative che ben si integrano con la promozione del territorio e il movimento attivo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright