The news is by your side.

Vico/ L’Associazione Santa Maria Pura ringrazia.

29

I timidi raggi, di una primaverile domenica di maggio, hanno brillato sul simulacro ornato a festa della SS. Vergine che ha sfilato maestosamente per le vie del Paese, al ritmo di musica del Complesso Bandistico “A.F. Nardini” Città di Vico del Gargano. Forte la presenza, soprattutto quest’anno, di tanti fedeli che già durante la novena in onore di S. Maria Pura, celebrata da Don Matteo Di Conzo ed impeccabilmente cantata dai ragazzi della Schola Cantorum Parrocchia San Marco Evangelista, hanno affollato la piccola chiesetta.
Una pioggia di profumati petali di rose e colorati tappeti floreali per le strade del Centro Storico, ha accompagnato la lunga processione seguita dal clero, dai religiosi, dalle autorità civili e militari, a testimonianza di una tradizione ancora viva, rievocata alla vista dei canuti volti commossi che, come “bianche sentinelle”, attendono da antichi balconi di pietra,  il passaggio della Santissima per un saluto e una sentita preghiera.
Una fragorosa batteria ha illuminato l’incantevole scenario naturale della Chiesa di Santa Maria Pura immersa in un ambiente verdeggiante, un’atmosfera unica e imperdibile, rafforzata, quest’anno, dalla ricorrenza della festa della mamma. Nella serata la buona musica del Complesso Bandistico “A.F. Nardini” Città di Vico del Gargano e la degustazione dei prodotti locali, preparati con cura dalle instancabili e lodevoli socie dell’Associazione Santa Maria Pura, ha intrattenuto i moltissimi accorsi rimasti fino a tardi sul luogo di culto.
Un appuntamento, quello del 9 maggio, che ogni anno inebria l’aria con la fioritura di meravigliose rose e veste a festa la piccola chiesetta, posta poco fuori le mura del Paese, custode di storie, leggende affascinanti e misteriose, realmente accadute o presunte tali, trasmesse oralmente dai più grandi ai più piccoli di generazione in generazione, secondo le più antiche tradizioni popolari. 
Un pezzo di cultura e storia locale, conservata e tutelata grazie alla grande devozione religiosa, all’attaccamento alle radici e alle tradizioni dell’Associazione Santa Maria Pura.
Un lavoro che vede coinvolti un numero sempre più crescente di soci, ognuno dei quali dedica il proprio tempo libero e la propria manodopera a salvaguardia di una parte del patrimonio locale, non solo in occasione dei solenni festeggiamenti, infatti, la Chiesa è altresì sede di manifestazioni culturali e di intrattenimento nel periodo estivo.
L’Associazione ringrazia di cuore tutti i fedeli, sottolineando l’importanza del loro contributo economico e del loro affetto, in quanto rendono possibile realizzare concretamente lavori di tutela, di cura e rivalutazione, ribadendo che i risultati sono solo il frutto di un lavoro di gruppo e dello spirito di stare insieme.
Grazie 

Flavia Sciotta


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright