The news is by your side.

I verdetti del Gargano Festival

8

Splendido epilogo della rassegna artistica internazionale.

 

Sabato sera nel Porto turistico di Rodi Garganico si è consumata la finale del secondo Festival Internazionale del Gargano.
Più di tre ore di spettacolo con oltre venti artisti e gruppi di danza intervenuti sul palco grazie al prezioso lavoro dei direttori artistici Tomas Stavel e Vincenzo Vescera (Vinvè).
A vincere l’ambito premio nella categoria canto sono stati i Franklin, ex Frank Head partecipanti a Sanremo Giovani 2008, capitanati da Alessandro di Lascia. Il cantautorato impegnato di Carolina da Siena ha ottenuto la seconda posizione. Terzi i variopinti Slovansky Styl dalla Bielorussia che si aggiudicati inoltre il premio “Comune di Rodi Garganico”.
Per la danza esaltante vittoria per Danza & Movimento di Vico del Gargano che ha coinvolto circa cinquanta giovani e simpatici ballerini. Seconda posizione per le majorette Oskarsky ed a seguire la palestra Nenryukan con un mix di danza e karate.
Il premio della critica è andato al percussionista italo moldavo di Simona Molinari, Francesco Armocida. I Kabila, con il loro sound orientale, hanno portato a casa il premio “Marina di Rodi Garganico”, legato allo scambio culturale fra i popoli.
Emozionante l’intervento di Riccardo Sinigallia, che ha cantato “Bellamore” e “La descrizione di un attimo”.
Innovativa la sessione artistica legata alla pittura del M° Cassone che durante l’evento ha impresso su tela “Emozioni in colore”.
Non solo arte ma anche bellezza. Eletta la Miss Princess of the world per la Repubblica Ceca Alice Kocakova, che ha battuto la concorrenza di Lenka Hovorkova e Eliska Batova.
Grande soddisfazione per Giambattista del Conte, patron dell’evento: “Abbiamo migliorato il risultato della prima edizione sotto il profilo qualitativo. L’esperimento itinerante è stato gradito dal pubblico che ci ha sostenuto fin dalla prima serata. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione con l’augurio di fare meglio nel 2011”. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright