The news is by your side.

Processo Nastri D’Oro/ Condannati Di Giuseppe, Affatato, Borgia e Manfredi

19

Quattro condanne e cinque assoluzioni. E’ questa la sentenza emessa nel pomeriggio di ieri dai Giudici della Corte D’Appello di Bairi, nell’ambito del processo denominato “Nastri d’Oro” relativo alla realizzazione di nastri trasportatori al porto di Manfredonia. Assolti Roberto Paolucci, ex assessore regionale del Psi, Mimì Romano e Angelo Ciavarella, ex deputati dello stesso partito, l’ex ministro socialista Rino Formica e Vincenzo Catanese, esponente del partito a Manfredonia. Condannati, invece, Franco Di Giuseppe, ex deputato Dc e attuale segretario provinciale Udc che dovrà scontare una pena di 4 anni e 6 mesi; Giuseppe Affatato ex assessore regionale al Turismo condannato a 4 anni e 8 mesi di reclusione; Francesco Borgia l’ex deputato socialista e già assessore regionale condannato a 4 anni e due mesi; ed infine Giuseppe Manfredi vice commissario Asi, nonchè esponente del Psi di Manfredonia, condannato a tre anni e due mesi. Secondo l’accusa, Ottavio Pisante, manager della Emit di Milano, l’impresa che vinse l’appalto del Consorzio Asi di 78 miliardi di lire per il primo lotto dei nastri trasportatori del porto di Manfredonia, sarebbe stato costretto a pagare, tra 91 ed il 92, circa cinque miliardi di tangenti a politici esponenti di Dc, Psi e
Psdi per evitare intralci nei lavori. A seguito della sentenza del processo dei ‘nastri d’oro’, Franco Di Giuseppe ha rassegnato le sue dimissioni da segretario provinciale dell’Unione di Centro, comunicandole al segretario nazionale e a quello regionale e agli organi provinciali.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright