The news is by your side.

Riceviamo e pubblichiamo/Abbiamo già vinto le elezioni amministrative del 2011

30

Caro Direttore Ninì,
quando cammino per strada la prima domanda che mi rivolgono i pochi amici e conoscenti è la seguente:” Lazzaro, perché pubblichi gli articoli firmandoli?”.
Perché non dovrei? Il nome e il cognome rappresentano la mia identità. La privazione del nome e del cognome, la loro sostituzione con numeri, ci riporta indietro nel tempo dell’orrore. Subito dopo, sempre nel cuore dell’Europa, altre persone volontariamente sostituirono i loro nomi e cognomi con nomi in codice, facendo precipitare la Germania dell’Est nell’incubo della Stasi. Perché dovrei nascondermi? Se non mi nascondo dietro a un nick name, è perché posso apparire. E se posso apparire è perché non sono un amministratore di maggioranza che ha sfasciato il territorio, non sono un imprenditore edile e turistico che ha commesso abusi edilizi e, soprattutto, non sono un politico d’opposizione che non fa opposizione per via del filo spinato in mezzo alle gambe. Non avrei il marchio del ridicolo nascondendomi dietro a un nick name?
Molti avidi lettori (ma cosa serve aver letto 5000 libri ed essere costretto a nascondersi dietro ad uno pseudonimo per esprimere le proprie opinioni in slogan di 100 parole) non conoscono la Carta Costituzionale che rappresenta, non è inutile ricordarlo, la nostra civiltà. La responsabilità penale è personale. Vale per tutti. Potrebbe sembrare comodo ereditare dal papà un residence condonato, per poi occuparsi di turismo e ambiente. Altri figli continuano a fare peggio dei genitori. Maurizio Tangari ha, tra l’altro, realizzato un video denuncia sulle inefficienze del Pronto Soccorso di Vieste, il nostro Pronto Soccorso, mandato in onda da una locale emittente radiotelevisiva e, c’è da scommetterci, acquisita dalla Procura della Repubblica di Foggia. Potete condividere o meno il suo comportamento o quello della sua famiglia, ma ricordatevi che se un giorno avrete l’accesso libero alle spiagge, se un giorno usufruirete di un servizio migliore al Pronto Soccorso, è anche merito di Maurizio Tangari, che ha ereditato una struttura una volta abusiva e poi condonata da una Legge dello Stato, ma che non si nasconde dietro a un nick name e ha le palle sgombre dal filo spinato. Tutti i partecipanti al gruppo fb dell’associazione politica “Utopia Viestana” ci metteranno la faccia. Partiremo dalle criticità del territorio e dagli effetti della cattiva politica sull’uso del territorio. Ci sposteremo nelle località con maggiore criticità (discarica comunale, Molinella, Palude Mezzane, 167, spiagge dove l’accesso è impedito, acque di balneazione inquinate da coliformi fecali e da arsenico), dove i responsabili hanno un volto, e  useremo youtube per mandare in rete i nostri lavori, i pareri dei nostri amici. Tutti si devono esporre per rivendicare i propri diritti. Le idee, le competenze, il programma elettorale sono importanti, ma in questa prima fase, fondamentale per accedere all’assemblea degli iscritti, i partecipanti del gruppo devono mostrare coraggio nel denunciare le criticità del territorio. Abbiamo un’idea diversa di politica che esporremo in una fase successiva, se e quando diventeremo associazione politica legalmente costituita.
Il 20 giugno io e Maurizio abbiamo già vinto le nostre elezioni amministrative del 2011.
Sono molto contento che il comunicato di Maurizio, rielaborazione del mio articolo “La Lista Civica che vorrei”, abbia un notevolissimo successo di lettori e commentatori. Per un’istante mi sono sentito imprenditore edile e turistico. E’ straordinario l’interesse da parte dei lettori delle semplici linee guida di indirizzo di un gruppo facebook, trascurando in tutto la parte riferita alla lista dei candidati che presenta aspetti di notevole interesse politico.  Io all’università ho studiato turismo e ambiente; è evidente che non posso non partire da cosa ho studiato. La pesca, l’agricoltura e gli altri importanti settori  dell’economia avranno equa rappresentazione se vi fate avanti con Maurizio o con altri. Noi auspichiamo la presenza di tante associazioni politiche e di tante Liste Civiche. Non rimanete alla finestra!
Condivido l’analisi di Bevilacqua. Io sono del PD, e ho votato Vendola alle regionali. Ho un’idea di sinistra che faccia  opposizione , che non voti le delibere comunali che sfasciano il territorio, che si occupi delle criticità del territorio all’interno del Consiglio Comunale e non delegandoli ad altri. Per questo motivo vorrei che venisse costituita la Lista Civica.
Basterebbe inserire nel motore di ricerca di ondaradio o di google il mio nome  e cognome per rileggersi il mio parere sugli abusi edilizi. Tra l’altro, mi sono anche occupato della c.d. Legge 3, già oggetto di discussione della mia seconda tesi di laurea in diritto dell’ambiente.

Lazzaro Santoro


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright