The news is by your side.

Vieste/ Fuori dal Centro Storico le auto sarà la volta buona?

28

Tra i vicoli del centro storico di Vieste, affollati di botteghe e negozietti di artigianato locale, gelaterie e piccoli ristoranti quest’anno non saranno tollerate le auto. Neppure quelle dei residenti.

 E entrata in vigore ieri l’ordinanza del sindaco, Ersilia Nobile, che rimodula l’intera organizzazione cittadina in concomitanza con l’arrivo di turisti e villeggianti. Un’ordinanza che oltre ad allungare l’orario di apertura e chiusura dei negozi, a regolare l’attività degli stabilimenti balneari, delle discoteche e dei locali di ritrovo, contiene una serie di misure per il traffico, per la Ztl e per il centro storico. In particolare negli anni scorsi il divieto alle auto di transitare e sostare nei vicoli veniva spesso violato soprattutto dai residenti. Quest’anno giro di vite. Non si potrà più parcheggiare a piazza del Fosso e il divieto si estende fino a via Pola, ovvero nella zona del centro storico «San Francesco». «il divieto c’è sempre stato ma in molti casi in passato non è stato rispettato.
Quest’anno abbiamo previsto delle aree dedicate alla sosta per i residenti – spiega il primo cittadino – ma il centro storico deve essere libero». Le auto che non rispetteranno il divieto saranno rimosse.
L’amministrazione ha infatti stipulato una convenzione con l’Aci Car di Vieste per portale via con il carro attrezzi. Per i residenti, in particolare quelli del centro storico, il Comune ha istituito parcheggi riservati in via Ripe e in via Santa Maria di Merino e in numerose zone della città a ridosso sia della zona a traffico limitato, in vigore tutti i giorni dalle 19 all’una di notte sia vicino al lungomare. Sei i parcheggi a pagamento, dalle 8 a mezzanotte, più quelli che si trovano nelle aree portuali in concessione. Quattro euro e 10 centesimi la tariffa giornaliera, 1,60 euro per la prima ora, 1 per la seconda e 0,50 dalla terza ora in poi. Sono invece una decina i parcheggi con la sosta libera. Per il solo centro storico infine, nelle aree comprese tra via Petrone, piazza Castello, via Barbacane e via Garibaldi e per i lungomari Mattei ed Europa è stata istituita la raccolta dei rifiuti e quella differenziata porta a porta. Questo per eliminare i cassonetti ed evitare cumuli di rifiuti soprattutto nelle ore serali.

Antonella Caruso

 

 

 

 

 

 Comunicazione pubblicitaria
Quest’estate regalati storie, idee…e qualche sogno….sotto l’ombrellone
Regalati una Vieste da scoprire
La Città Vivibile
di Matteo Siena
L’odonomastica di Vieste dall’Era Antica ad Epoca contemporanea
——————————————————————————-
La Grande Implosione
di ninì delli Santi
nulla è impossibile a Vieste dove nulla è possibile
———————————————————————————
I libri sono in vendita nelle edicole e cartolibrerie di Vieste
per prenotazioni
info@ondaradio.info
—————————————————————–

 

 

 

 

 

 

 

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright