The news is by your side.

Tifosi del Foggia di nuovo in piazza

7

I tifosi sono tornati oggi pomeriggio a manifestare per spingere chi può e deve salvare il Foggia a trovare una soluzione. In 150 si sono dati appuntamento sotto la sede di via Napoli. I contenuti? Soliti.  Casillo si Casillo no. E poi, se sfuma la trattativa Casillo che succede? L’attuale proprietà è disposta ad andare avanti o no? E con chi? Magari con tale Giuseppe Criniti (imprenditore calabrese reduce da una breve esperienza all’Igea Virtus) che avrebbe mostrato interesse per la società rossonera? Non si sa. Una cosa però è certa. Di tempo non ce n’è più. Bisogna allestire la squadra (che venerdì sarà iscritta regolarmente al prossimo campionato dal Consiglio federale) per la prossima stagione, ovviamente scegliere l’allenatore, un diesse, andare in ritiro e così via. Tutte cose che bisogna risolvere entro e non oltre questa settimana. Intanto ora tocca confrontarsi con il problema Zaccheria, visto che la Gaia Costruzioni, ditta incaricata di sistemare i cancelli esterni necessari per creare la zona di prefiltraggio per i tifosi, in ottemperanza al decreto Pisanu, sta provvedendo a smontare e rimuovere tutto, perchè, il Comune di Foggia, in grave crisi economica, non ha provveduto ad effettuare i pagamenti stabiliti e dovuti nei tempi concordati.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright