The news is by your side.

Regione Puglia, Pdl, “la giunta Vendola per magia trova i soldi per il piano di rietro “

8

Una nota dei consiglieri regionali del Pdl.

 

“All’improvviso e in appena mezza giornata, la Giunta Vendola trova i soldi per finanziare il Piano di Rientro, lasciando intatti gli sprechi e le clientele, ma chiudendo gli ospedali e tagliando i servizi ai cittadini. E’ da incoscienti procedere in questo modo: prelevare 105 milioni di euro dal Bilancio della Regione per integrare il Fondo Sanitario e al contempo chiudere gli ospedali significa chiedere sacrifici solo ai poveri cittadini e ammalati pugliesi”.
Per questo i rappresentanti del Pdl in commissione Bilancio (il capogruppo Rocco Palese e i consiglieri Lucio Tarquinio e Erio Congedo) hanno votato contro il rendiconto e l’assestamento di Bilancio presentati dall’assessore Pelillo.
“Non per fare una difesa d’ufficio del Governo Berlusconi e del ministro Tremonti – commenta Palese– ma quel che è accaduto oggi dimostra quanto siano necessarie e vadano nel senso della difesa dei cittadini (e non dei privilegi della politica) le misure proposte dal ministro Tremonti nella manovra. La Regione Puglia che tanto ha protestato denunciando ‘macellerie sociali’ di ogni genere, in mezza giornata ha trovato i soldi per finanziare il Piano di Rientro.
Se bastava così poco, perché non lo hanno fatto già nel 2008, quando la legge lo consentiva? La situazione attuale, checché continuino strumentalmente a dire i dischi rotti della sinistra pugliese, non è in alcun modo imputabile al Governo nazionale, ma solo ed esclusivamente alle Giunte Vendola che, pur messe in guardia quotidianamente da noi del centrodestra, hanno deliberatamente deciso di sforare il Patto di Stabilità nel 2006, nel 2008 e nel 2009, lasciando bloccati a Roma circa 500 milioni di euro che potevano già essere stati spesi per aumentare e migliorare l’offerta sanitaria in Puglia e che invece arriveranno solo quando il Piano di Rientro della Puglia sarà approvato dal Tavolo tecnico nazionale”.
“Ma, purtroppo – conclude Palese – anche quei 500 milioni, finiranno nel calderone degli sprechi, visto che ancora oggi per l’ennesima volta, la Giunta Vendola preferisce raccattare soldi nelle pieghe del Bilancio piuttosto che intervenire sulla mala gestione di un sistema totalmente fuori controllo che è destinato a continuare a produrre sprechi e a finanziare clientele”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright