The news is by your side.

Per discoteche e locali arriva il «bollino blu» anti-alcol per i giovani

5

Le stragi del sabato sera diventano un incubo quotidiano nel periodo estivo e allora parte una proposta. Un “codice etico per la sobrietà e la responsabilità verso i giovani”, che debbono adottare i locali. A lanciare l’idea è l’Art Village di San Severo, che chiede l’adesione ai gestori di locali notturni dell’intera Capitanata. L’obiettivo è un intrattenimento di qualità, nel pieno rispetto delle disposizioni di legge e a tutela della salute pubblica e dell’incolumità dei giovani. L’iniziativa nasce per contrastare l’abuso di bevande alcoliche e sostanze stupefacenti da parte di giovani, ma anche adulti, nei locali notturni. Gli esercenti si impegnano ad attuare alcune iniziative: prima fra tutte, incentivare il consumo di bevande analcoliche, a prezzi convenienti rispetto agli alcolici.

In secondo luogo, gli stessi gestori s’impegnano a divulgare le campagne istituzionali a tutela della salute dei giovani, a controllare che gli alcolici non vengano venduti a minori di 16 anni. In parallelo, saranno promossi l’uso di alcol-test per i clienti, l’identificazione, all’ingresso del locale, del guidatore designato (che si impegna a non bere alcolici) con biglietti omaggio o ridotti e sconti sulle consumazioni analcoliche. L’adesione al codice etico sarà il prologo di un percorso di collaborazione tra l’Art Village e i locali notturni del territorio, che proseguirà con l’esposizione di un bollino blu (dopo un monitoraggio di verifica sul rispetto delle norme del codice etico) e iniziative di sensibilizzazione dei frequentatori abituali.

Per informazioni e adesioni è possibile contattare l’Art Village (Gruppo Art Village c/o Asl di S. Severo, telefono 0882/375497; artvillagesansevero@gmail.com; www.art-village.it).

Finanziato dalla Regione con fondi europei, Art Village è un luogo “ritrovato” di San Severo. Sorto sulle ceneri del Centro di accoglienza di via Castelnuovo, grazie ad un progetto della Asl di Foggia curato dal dott. Tonino D’Angelo, l’Art Village spazia dalle attività sociali a quelle sanitarie. Tante le idee e le potenzialità, dagli eventi ai corsi, dalle campagne di sensibilizzazione ai laboratori, tutto per promuovere partecipazione, confronto. Manifesto visivo è un video autoprodotto da Art Village, dal titolo “Restare per cambiare, cambiare per restare".

Nell’Art Village si ritrovano varie realtà, come il Coordinamento istituzionale Piano sociale di zona ambito "Alto Tavoliere", il Comune di S. Paolo Civitate, Rete Bollenti spiriti e singoli artisti, Consulta diocesana degli organismi socio assistenziali e di volontariato, Caritas diocesana, Cittadinanzattiva Puglia, cooperativa l’Albero del Pane, associazione "Libera”. [a.lang.]


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright