The news is by your side.

Vieste – ASSEGNATO IL PREMIO «ANGELI H» 2010

7

 

Grande successo anche quest’anno, nella splendida cornice dell’anfiteatro presso la Marina Piccola, per la serata dedicata alle persone diversamente abili ed ai più piccoli, culminata con l’assegnazione del «Premio Angeli H» da parte dell’omonima associazione.

La  manifestazione è stata patrocinata dall’Amministrazione comunale rappresentata nell’occasione dal sindaco Nobile. La serata si presentava con condizioni metereologiche non proprio favorevoli a causa di un vento vigoroso tanto da non far presagire il pienone degli anni scorsi. Però man mano che passavano i minuti l’anfiteatro si è riempito smentendo le previsioni.
Il premio, giunto alla sesta edizione, è stato attribuito negli anni anche a personaggi famosi, come il cantante Antonino vincitore di «Amici» di Maria de Filippi, o il regista Rodriguez con il film «Il mio amico Eugenio» in cui Giancarlo Giannini interpreta con grande bravura un diversamente abile. Oppure è stato assegnato a concitadini come il compianto Carlo Nobile che apprezzò e spronò sin da subito per l’istituzione del premio, così come a Rinaldi che molto del suo tempo dedicò ai diversamente abili, e più di recente al presidente della locale Lega Navale Francesco Aliota che tutti gli anni collabora per l’evento  «Mare senza Barriere».
Si è così iniziato con la consegna da parte di Gaetano Bracco, presidente di Angeli H, del premio alla persona che pur non interessata direttamente all’Associazione, ha dedicato con impegno e professionalità molto del proprio tempo alle persone più bisognose. 

Quest’anno il direttivo dell’Associazione all’unanimità ha assegnato il premio a Grazia Maria Starace, che non ha fatto mancare mai il suo appoggio concreto ai ragazzi diversamente abili con la realizzazione e partecipazione attiva a diversi progetti di cui l’associazione a fruito.
La premiata con un po’ di commozione ha ringraziato tutti ed ha sottolineato come sia importante e gratificante dare una mano a chi ha più bisogno arricchendo così le proprie esperienze. Subito dopo la vice presidente Filomena Di Mauro ha illustrato un documento dell’Associazione in cui si rappresentava l’importanza della cultura della solidarietà perché le persone con disabilità spesso rappresentano una risorsa per la società sia in campo lavorativo che in una dimensione etica, che nutre moralmente sia i loro famigliari che le persone che si dedicano a loro. Un premio è andato anche alla persona che all’interno dell’Associazione più si è prodigata durante l’anno in corso per la buona riuscita delle attività. Il premio è stato assegnato ad Annarosa Pinto che, con molta commozione, ha ringraziato tutti sostenendo che per lei è naturale la sua dedizione per i ragazzi diversamente abili avendo una bambina con le stesse problematiche.
A completamento della manifestazione si è svolto lo spettacolo di marionette della compagnia «Arcabalena», molto apprezzato dagli spettatori.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright