The news is by your side.

Furti di rame: scoperto altoforno a Manfredonia

10

Fumava ancora la colonnina di rame all’interno dell’altoforno artigianale ricavato tra le mura di un vecchio casolare abbandonato in località "Colonnella" nella campagne del centro sipontino. Erano ancora roventi i cavi della corrente elettrica letteralmente sradicati dalla linea ferroviaria nel tratto Foggia Manfredonia. 7 i chilometri divelti che, l’altro giorno, hanno causato l’interruzione della circolazione, costringendo i passeggeri a scendere dal treno e a proseguire il viaggio a bordo di un autobus sostitutivo. Ieri al momento del blitz della polizia all’interno dell’altoforno di fortuna sono stati colti sul fatto due stranieri: una romena di 21 anni ed un suo connazionale di 28, che in quel preciso istante stavano fondendo circa 150 metri di cavi. Per entrambi sono scattate le manette con l’accusa di ricettazione. Dal rame rinvenuto, parte già fuso, parte ancora integro, del peso di circa due quintali, si sarebbero potuti ricavare 300 chilogrammi di materiale "pulito". Ingente il bottino, considerando che il rame meglio definito come "l’oro rosso", raggiunge quotazioni di mercato nero che oscillano tra i 3 e i 4 euro al chilogrammo. Gli inquirenti sono certi che i rumeni arrestati, siano solo due pedine di un gruppo ben organizzato dedito a questo tipo di reato. Nel casolare abbandonato sono stati recuperati dagli agenti di polizia anche alcuni cavi dell’Enel, questo lascia presupporre – dicono – che l’altoforno sia stato utilizzato più volte dalla bada di predoni. Stamani, inoltre sono intervenuti i Vigili del Fuoco, per consentire la rimozione di tutto il materiale ancora incandescente.

Leggere è il cibo della mente
Quest’estate regalati

LA GRANDE IMPLOSIONE
rapporto sui viestani 1970 – 2007
il libro di ninì delli Santi

…”nulla è impossibile a Vieste
dove nulla è possibile”…

———————————————————-

LA CITTA’ VISIBILE
L’odonomastica di Vieste
dall’era antica ad epoca contemporanea
di Matteo Siena

in edicola o librerie
prenotazioni e spedizioni
0884/704191
oppure info@ondaradio.info

———————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright