The news is by your side.

Puglia Scuola/ In cattedra 726 docenti

8

Ma adesso scattano tagli per bidelli e impiegati.

 

Il calo demografico costa alla Puglia quasi 600 Posti di lavoro. Ieri sono state pubblicate dall’ufficio scolastico regionale le graduatorie definitive del personale ausiliario. Un elenco nettamente più corto rispetto a quello dello scorso anno. Ai tagli avviati fin dal 2007 con le diverse leggi finanziarie si è aggiunta anche quest’anno l’adeguamento del personale al numero effettivo degli alunni iscritti. La categoria più colpita è quella dei collaboratori scolastici. Lo scorso anno i posti a disposizione per i bidelli non assunti erano 1.343. Quest’anno sono poco più di 964 con un calo netto di 379 posti di lavoro. Pagano anche i dipendenti a contratto delle segreterie didattiche. Nel 2010 ci sono ben 126 posti in meno rispetto ai 440 dello scorso anno. Calano pure gli assistenti tecnici impiegati nei laboratori: il loro numero scende da 198 a 133. Complessivamente la scuola di Puglia perderà quasi 600 dipendenti. Un duro colpo per i quasi 2.300 precari che affollano la graduatoria regionale.
«I tagli nel mondo della scuola, deleteri per migliaia di supplenti, saranno ulteriormente aggravati dall’incertezza dei finanziamenti pervenuti alle scuole dove, sicuramente, si eviteranno nomine, anche quelle brevi, di docenti, assistenti o bidelli — denuncia Francesco Basile, segretario della Cisl scuola di Bar i—. I dirigenti scolastici in mancanza di liquidità di cassa, non potranno che dividere i settori scolastici tra il pochissimo personale presente con gravi conseguenze sul piano della sicurezza e dell’igiene». Ma nella scuola dei tagli e dei sacrificici è anche chi sorride. Ieri il ministero dell’Istruzione ha pubblicato le cifre delle nuove immissioni in ruolo. In Puglia i docenti che conquisteranno l’agognata cattedra saranno 726 di cui 314 nella sola provincia di Bari. Il settore più premiato sarà quello degli insegnanti di sostegno con una infornata di 444 nomine. Bene anche la scuola secondaria di primo grado con oltre 120 assunzioni e la scuola dell’infanzia con 98. Pochi assunti nelle scuole superiori, solo 55 e nessuna nella scuola elementare.

 

 

 

Leggere è il cibo della mente
Quest’estate regalati

LA GRANDE IMPLOSIONE
rapporto sui viestani 1970 – 2007
il libro di ninì delli Santi

…”nulla è impossibile a Vieste
dove nulla è possibile”…

———————————————————-

LA CITTA’ VISIBILE
L’odonomastica di Vieste
dall’era antica ad epoca contemporanea
di Matteo Siena

in edicola o librerie
prenotazioni e spedizioni
0884/704191
oppure info@ondaradio.info

———————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright