The news is by your side.

Vacanze: in molti scelgono l’Italia e soggiorni più brevi

5

Una indagine di Trademark Italia.

 

Meno giorni di vacanza, meno estero, soggiorni più brevi, destinazioni più vicine a casa: un sondaggio fra 1.520 operatori del Panel di Trademark Italia, società riminese di consulenza e marketing per il turismo, presenta un quadro di difficoltà per l’industria dell’ ospitalità italiana.
Secondo il 48,7% agosto si chiuderà in perdita rispetto allo scorso anno, mentre il 39,4% non si sbilancia e parla di
stabilità. Considerato che è in atto una frammentazione del tempo libero che tende a spezzare il periodo di ferie-vacanze in
due o più tronconi distribuiti su diverse destinazioni, e supposto che nel 2010 la metà degli italiani, com’é giudicato
molto probabile, accorci la vacanza al mare di un giorno, l’Italia balneare perderebbe – secondo Trademaerk Italia – almeno
16 milioni di presenze. Stimando il fatturato medio di un giorno di vacanza in 95 euro, la perdita di giro d’affari dell’
industria dell’ospitalità supererebbe il miliardo e mezzo di euro.

 

 

Leggere è il cibo della mente
Quest’estate regalati

LA GRANDE IMPLOSIONE
rapporto sui viestani 1970 – 2007
il libro di ninì delli Santi

…”nulla è impossibile a Vieste
dove nulla è possibile”…

———————————————————-

LA CITTA’ VISIBILE
L’odonomastica di Vieste
dall’era antica ad epoca contemporanea
di Matteo Siena

in edicola o librerie
prenotazioni e spedizioni
0884/704191
oppure info@ondaradio.info

———————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright