The news is by your side.

L’Arcivescovo Michele Castoro visita e si congratula con il museo delle cere di Padre Pio

12

In occasione del XXXIII Convegno Nazionale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio, svoltosi nei primi giorni di luglio 2010 nella Casa Sollievo della Sofferenza, la direzione generale del Museo delle Cere di Padre Pio ha effettuato un’apertura speciale per ospitare animatori, direttori spirituali, Padre Marciano Morra  – segretario generale dei gruppi di preghiera di Padre Pio – e  Giulio Siena – neo-direttore responsabile della rivista dedicata ai gruppi di preghiera di P.Pio -.

Le guide hanno illustrato agli ospiti le 10 scene che rappresentano i momenti più importanti del cammino terreno di Padre Pio,  << al termine della visita i loro occhi erano commossi  e questo per noi – riferisce Stefano De Bonis, resp. marketing e comunicazione del Museo delle Cere – è una conferma che l’intrattenimento artistico-religioso è fatto bene. Con l’aiuto della comunità dei Frati Cappuccini, dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio e degli Hotels stiamo costruendo un corridoio speciale che unisce la zona conventuale e ospedaliera con il Museo delle Cere >>

Tra  i visitatori vip che hanno attraversato la porta del Museo delle Cere, spicca il nome S.E. mons. Michele Castoro – arcivescovo della diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, presidente dell’Ospedale di Padre Pio e direttore generale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio  – una visita avvenuta il 16 luglio scorso, un giorno i cui nel lontano 1933 Padre Pio venne liberato quasi da tutte le restrizione. << La presenza dell’arcivescovo nel Museo delle Cere è stata una grande gioia spirituale – commenta De Bonis -, speriamo in una grande collaborazione  con i gruppi di preghiera di Padre Pio perchè grazie al nostro Museo i pellegrini effettuano un tuffo nella storia di Padre Pio intrecciata a quella del popolo sangiovannese. Molti organizzatori, nel programma del pellegrinaggio su San Giovanni Rotondo,  hanno inserito la visita al Museo al primo posto perché ritengono che così il pellegrino potrà apprezzare meglio la visita nei luoghi di Padre Pio >>.

Questo è la testimonianza scritta dall’arcivescovo sul registro del Museo : “Visitando questo Museo si ravviva la figura di Padre Pio nelle diverse scene della sua vita. Auspico che i pellegrini possano portare con sè, nel cuore, da questa casa l’immagine  di questo rappresentante stampato delle stimmate di Cristo . Con ogni benedizione”

 

 

 

Leggere è il cibo della mente
Quest’estate regalati

LA GRANDE IMPLOSIONE
rapporto sui viestani 1970 – 2007
il libro di ninì delli Santi

…”nulla è impossibile a Vieste
dove nulla è possibile”…

———————————————————-

LA CITTA’ VISIBILE
L’odonomastica di Vieste
dall’era antica ad epoca contemporanea
di Matteo Siena

in edicola o librerie
prenotazioni e spedizioni
0884/704191
oppure info@ondaradio.info

———————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright