The news is by your side.

Vieste/ “Paisà! Canto e ballo per gli emigranti”

11

Michele Mangano e la sua orchestra PARTEPUGLIAPARTENOPEA.

 

In una Vieste stracolma di turisti come non mai grandissimo successo per lo spettacolo di Michele Mangano e la sua orchestra PARTEPUGLIAPARTENOPEA , “ Paisà! Canto e ballo per gli emigranti”, spettacolo voluto fortemente dal Sindaco Nobile  e dall’Ass. al Turismo, Rosiello.
Lo spettacolo incastonato nella Notte Bianca di Vieste è cominciato alle 22.30 circa, ed è andato avanti per volere del pubblico, fortemente coinvolto dalla musica e dalle danze, fino alle ore 1.30 circa.
Tra emigranti rientrati a casa per le ferie e un foltissimo numero di turisti, la piazza Marina Piccola era gremita e in delirio per le coinvolgenti melodie dell’orchestra PARTEPUGLIAPARTENOPEA. Un vero e proprio viaggio che parte dalla Campania e si sposta man mano verso il Gargano, il Salento , la Basilicata e la Calabria…un viaggio in tutto il Sud Italia ricco di tradizioni e storie  da raccontare.
Ecco quindi apparire, ovviamente attraverso la loro musica, sul palco di Vieste,  coloro che hanno fatto la storia della tradizione del nostro Sud e quindi Matteo Salvatore con il suo cantastorie, il caro Zi ‘Ndrea con la sua tarantella del Gargano, Giovanni Tancredi con la  tradizione di Monte Sant’ Angelo, Raffaele Viviani, Domenico Modugno, Di Giacomo, De Curtis e tanti altri.
Il concerto è stato dedicato, per volere del M° Michele Mangano, interamente all’indimenticato amico Carlo  Nobile, scomparso prematuramente qualche anno fa, ma mai dimenticato per il contributo alla crescita culturale della città di Vieste e del Gargano. Fu il primo infatti nei lontani anni ’80 a parlare di sistema turistico del Gargano. Grazie a lui Vieste era divenuta in pochi anni tappa privilegiata del Festival del Cinema.
Prossima tappa per Mangano e la sua carovana il 27 Agosto a Manfredonia, in occasione dell’apertura della Festa Patronale dedicata alla patrona  SS. Maria di Siponto. Per tale occasione Mangano si esibirà con la sua band al completo composta da 15 musicisti e 6 danzatori. Mangano è sempre alla ricerca di nuove sperimentazioni e per Manfredonia c’è in serbo una bella sorpresa per il pubblico, che avrà modo di assistere ancora una volta ad un concerto diverso  che prenderà il via proprio da Manfredonia, porta d’Oriente sempre aperta a nuove sperimentazioni , con armonie tipiche del Sud contaminate  da ritmiche tipiche del bacino Mediterraneo e degli altri sud del mondo, dimostrando come la musica popolare sia tutt’altro che vetusta e superata e che la sua riscoperta può, invece, rappresentare un nuovo punto di partenza per esplorare innovativi sounds.
Appuntamento con Mangano e la sua orchestra a Manfredonia il 27 Agosto alle ore 21.30. Non mancate!

 

 

 

Leggere è il cibo della mente
Quest’estate regalati

LA GRANDE IMPLOSIONE
rapporto sui viestani 1970 – 2007
il libro di ninì delli Santi

…”nulla è impossibile a Vieste
dove nulla è possibile”…

———————————————————-

LA CITTA’ VISIBILE
L’odonomastica di Vieste
dall’era antica ad epoca contemporanea
di Matteo Siena

in edicola o librerie
prenotazioni e spedizioni
0884/704191
oppure info@ondaradio.info

———————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright