The news is by your side.

“Idee Democratiche” il bilancio della due giorni viestana

6

Venerdì 27 agosto al “Lido Oasi” sulla splendida spiaggia di Vieste, sul Gargano, una esperienza di vicinanza e di confronto con i cittadini. “Idee Democratiche”, due giorni di discussioni con personalità della politica, dell’economia, dell’associazionismo e della società civile. Subito due incontri pomeridiani: il primo con l’on. Ermete Realacci, per parlare di “green economy” e possibilità di sviluppo del Mezzogiorno; il secondo con l’on. Marco Minniti per fare il punto sul problema “immigrazione”. Realacci ha tracciato gli scenari presenti in questo tempo di crisi e le possibili economie globalizzate in crescita per il futuro ed ha posto il problema di una cultura dell’economia verde -economia pulita- che consideri il territorio come principale patrimonio per l’economia: non servono i condoni, serve qualità e specializzazione; non la difesa di una natura incontaminata che non c’è, ma equilibrio tra uomo e natura, e tensione alla ricerca di “nuova bellezza”, esaltando l’identità del territorio. Un invito a credere nell’Italia dei talenti, delle capacità, dell’innovazione, un invito alla speranza ed alla fiducia, senza paura del futuro e del nuovo da sperimentare e da costruire.

Con l’on. Realacci erano il sindaco di Orsara di Puglia, Mario Simonelli, il presidente di Fortore Energia spa, Antonio Salandra, il componente della direzione provinciale del PD foggiano, Gianni Forte, e il giornalista Saverio Serlenga, che ha moderato il dibattito. Interessanti gli interventi di Peppino D’Urso, consigliere comunale di Foggia, Federico Ceschin, manager marketing territoriale, Lazzaro Santoro, presidente del Comitato di tutela del mare del Gargano.

A seguire il pubblico presente –una sorpresa anche per gli organizzatori- ha seguito gli interventi di Rita Amatore, della direzione del PD regionale, che ha gridato un forte NO all’equazione migrante = delinquente, auspicando politiche vere di inclusione sociale; Antonio Russo, responsabile nazionale Immigrazione delle ACLI, che ha chiesto al Pd di impegnarsi per la cassazione della legge 94/2009 che ha introdotto il reato di clandestinità, Costantino Squeo, sindaco di Sannicandro Garganico, Domenico Lamarca, presidente della cooperativa sociale Arcobaleno, e dell’on. Marco Minniti, già Vice Ministro dell’Interno col governo Prodi.

Minniti ha affermato con forza che gli immigrati sono una ricchezza per il paese e rappresentano un fenomeno che va governato, ma non con gli annunci ad effetto per incassare consenso. Va cancellata anche la Bossi-Fini, secondo Minniti, che ha sottolineato come questo governo abbia cancellato i flussi e gli sbarchi continuano. L’80% degli immigrati non arriva clandestinamente ma attraverso le stazioni, gli aeroporti e i porti, a volte con regolare permesso turistico. “Essere meno ipocriti e meno egoisti e credere nel principio della integrazione come valore comune, coniugando efficacemente sicurezza e solidarietà, senza criminalizzare l’immigrazione”. Una lezione di coraggio cui il PD dovrà adeguarsi con chiarezza di linguaggio e di intenti.

In serata, incontro pubblico ai Giardini comunali con il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali, l’on. Realacci e l’avv. Miglio, consigliere Pd all’opposizione a San Severo, moderati da Piero Paciello. La società dei democratici è stato il tema che ha portato sul tappeto esempi concreti di buon governo e di innovazione nelle città, come a Perugia, candidata capitale dell’architettura con una grande manifestazione nel prossimo anno, con i progetti e le realizzazioni che collegano la bellezza del territorio e la cultura alle esigenze dei cittadini ed ai servizi per la società comunale. Ciò è possibile, per l’esperienza del sindaco Boccali, coniugando la capacità di governare dei sindaci con la capacità di stare con i cittadini e di interloquire con i partiti, senza i quali sarebbe puro personalismo e sterile leaderismo.

L’on. Realacci, citando la Costituzione senese del 1309, ha insistito sul “cuore antico della bellezza del territorio” finalizzato all’accoglienza ed al marketing territoriale per fare innovazione, sviluppo, nuova economia, partendo dagli esempi positivi, da chi ce la fa: il cuore antico per la sfida cui è chiamata l’Italia.

Sabato 28 agosto altri due incontri, uno sulla spiaggia per parlare di lavoro e di sviluppo con l’on. Cesare Damiano, l’assessore regionale Elena Gentile ed il sindaco di Foggia Gianni Mongelli. In serata la politica di attualità e le prospettive per il PD con l’europarlamentare David Sassoli, l’on. Marina Sereni, vicepresidente del PD e Aldo Ragni, coordinatore di “Area Democratica” e presidente della Direzione provinciale del PD foggiano.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright