The news is by your side.

Calcio – Prima Categoria/ Gargano dopo il debutto stagione da protagonista

7

La società sta provando a mettere insieme un gruppo molto forte. Diversi acquisti e nuove soluzioni tattiche, il sodalizio proverà a giocarsela.

 

Giorni caldi per il Gargano calcio che militerà nel prossimo campionato di «Prima categoria». E’ in via di definizione la programmazione per la nuova stagione agonistica che dovrebbe vedere i ragazzi del presidente Agostino Triggiani tra le aspiranti alle prime piazze. Dopo l’arrivo del nuovo tecnico ed il divorzio con Andrea De Gregorio, che comunque ha lasciato un ottimo ricordo, la società sta definendo i tasselli da cui ripartire. Della squadra che ha ottenuto la riconferma in Prima rimarranno una decina di giocatori del territorio ai quali si stanno aggiungendo altri acquisti mirati per comporre una rosa che quasi sicuramente sarà più ristretta di quella della scorsa stagione. La società garganica giocherà anche in questa stagione sul sintetico di Peschici: il “Miggiano” ormai è la casa di tutti gli sportivi garganici. Il progetto della dirigenza ed in particolare del duo Triggiani-Marino è un progetto ambizioso che mira a raggiungere al più presto il calcio che conta ed intende coinvolgere le varie forze imprenditoriali del Gargano, come è già accaduto per l’ultimo campionato di Prima, perché il calcio è un bene collettivo, un bene comune, un bene del territorio. Il presidente ha sempre manifestato l’esigenza di costruire intorno al calcio una grande famiglia coinvolgendo le varie persone soprattutto esaltando le qualità del proprio carattere. La filosofia e la linea dirigenziale di questa società si pone come obiettivo prioritario quello di aggregare, coinvolgere, far tornare l’entusiasmo per la squadra dell’intero «Promontorio», come è già avvenuto nell’ultima stagione. E’ doveroso anche elogiare l’operato di Massimo Tavaglione che ha fatto parlare di calcio a queste latitudini, quando ormai stava per essere del tutto dimenticato

Anna Lucia Sticozzi 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright